Lazio tra sport e natura: la nuova guida illustrata sbarca alla BIT di Milano
di Carla Massi

Lazio tra sport e natura: la nuova guida illustrata sbarca alla BIT di Milano

Lo sport, nella regione di Roma, non si pratica solo allo Stadio Olimpico, o sui campi da tennis del Foro Italico. E il turismo, nel Lazio come in ogni parte d’Italia, non è fatto solo di santuari, spiagge, aree archeologiche e musei.

Nella elegante guida illustrata “Lazio Active” (240 pagine di grande formato, 15,90 euro, editori Unioncamere Lazio e il Touring Club Italiano), i giornalisti e scrittori Stefano Ardito e Natalino Russo spiegano dove e come praticare nella nostra regione ben 31 attività all’aria aperta.

L’elenco include attività di montagna come l’escursionismo, lo sci di discesa e di fondo, l’alpinismo e le ciaspole, e altre legate al mare, ai fiumi e ai laghi come la vela, le immersioni, il windsurf e il kayak.

Ci sono capitoli dedicati alla bici da strada e alla mountain-bike, e al volo a motore, a vela, in parapendio e in deltaplano. C’è spazio per sport popolari come il tiro con l’arco e l’equitazione, e per altri meno diffusi come la corsa in montagna, lo scialpinismo e l’orienteering.

Ampio spazio è dedicato ad attività emergenti come l’arrampicata sportiva, il kitesurf e l’escursionismo sui “cammini” come la Via di Francesco e la Francigena. La sezione dedicata al jogging ha al centro l’Appia Antica e le ville storiche di Roma.
 
 

Nell’arrampicata sportiva campeggia una foto della campionessa romana Laura Rogora, che tra qualche mese rappresenterà l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo. Il golf, che nel Lazio ha un’antica tradizione, vedrà celebrare a Roma, nel 2022, la Ryder Cup che è il più importante torneo del mondo.

A ognuna delle attività suggerite vengono dedicate una breve presentazione, delle fotografie (molte di notevole qualità), degli itinerari consigliati nelle cinque province di Roma, Viterbo, Rieti, Frosinone e Latina. Completano il lavoro tutti gli indirizzi delle associazioni e delle strutture professionali (diving center, scuole di sci, guide alpine…) alle quali rivolgersi. Tutti i testi sono in italiano e in inglese.

“Solo qui si può sciare in vista del “Cupolone” di San Pietro, o immergersi su fondali magnifici partendo dalle banchine romane di Ventotene” scrivono Ardito e Russo nella guida.  “Il 18% dei turisti sceglie l’Italia per praticare uno sport. Chi visita il Lazio può vivere una esperienza unica” spiega nella prefazione Lorenzo Tagliavanti, presidente di Unioncamere Lazio.

Domenica 9 febbraio alle 14.30, “Lazio Active” verrà presentato nello stand della Regione Lazio alla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Interverranno l’Assessore regionale al Turismo Giovanna Pugliese, Luciano Mornacchi del Touring Club Italiano, il presidente Lorenzo Tagliavanti e Stefano Ardito. 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Febbraio 2020, 13:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA