Cortina, bagno vietato nel lago del Sorapis: multe fino a 500 euro


A causa del gran numero di turisti, da oggi sarà vietato fare il bagno nello straordinario lago del monte Sorapis, appena sopra Cortina D'Ampezzo. L'ordinanza, emessa quest'oggi dal sindaco Giampiero Ghedina, prevede una multa che può arrivare fino a 500 euro.

LEGGI ANCHE Olimpiadi 2026, Sala: «Fiducioso sull'organizzazione, nonostante le difficoltà»

Il divieto è stato pensato per preservare il particolarissimo colore azzurro delle acque del lago, oramai a serio rischio a causa del gran numero di turisti che negli ultimi anni si affacciano su questo magico bacino, formatosi a seguito 
dello scioglimento del ghiacciaio del Sorapis.
 
 


Il Sindaco Ghedina c'ha tenuto a ricordare che la particolare colorazione dell'acqua è dovuta a peculiari caratteristiche chimiche e batteriologiche naturali, oggetto di attuali studi e analisi da parte dell'università di Trento.
Il fondale del lago - ha continuato il sindaco - non è visibile a causa della torbidità dell'acqua e questo può essere pericoloso per i bagnanti.

L'ordinanza prevede così una sanzione amministrativa per i trasgressori da 25 a 500 euro. Dell'osservanza del dispositivo del sindaco si occuperanno anche gli agenti della Polizia di Stato dello speciale servizio di controllo del territorio, entrati in servizio i giorni scorsi per un accordo fra la questura di Belluno e le Regole d'Ampezzo, proprietarie dei boschi e dei pascoli della valle
Giovedì 1 Agosto 2019, 14:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA