Thailandia, rimosso il blocco Covid per i turisti: dal 1 novembre si potrà tornare a viaggiare nel Paese asiatico

Per il primo ministro Prayut non era giusto perdere «l'alta stagione» anche quest'anno

Video

Dopo quasi due anni la Thailandia riaprirà le frontiere ai turisti vaccinati il primo novembre. Ad annunciarlo questa mattina è stato il primo ministro del Paese asiatico, Prayut Chan-o-cha in un discorso in tv, sottolineando che dal primo dicembre riapriranno anche i luoghi di intrattenimento.

I Paesi menzionati

Il primo ministro thailandese ha fatto esplicito riferimento a Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Singapore e Australia, considerati come Paesi sicuri per la bassa incidenza di diffusione di Covid in questo momento, ma la cerchia è allargata anche ai Paesi europei. Prayut ha affermato che la decisione è stata presa pensando all'economia, «anche se non si possono escludere ripercussioni legate alla pandemia». «So che tale decisione comporta dei rischi ed è quasi certo che il numero giornaliero di casi di Covid aumenterà una volta che inizieremo ad allentare le misure, ma seguiremo da vicino la situazione», ha spiegato Prayut.

Culti Milano, nuovi accordi di distribuzione in India e Thailandia

«Questa è alta stagione e non possiamo perdere questa opportunità», ha concluso. Il governo in precedenza aveva affermato che avrebbe aperto il paese entro il 1 ottobre, ma la scadenza era stata posticipata per l'aumento del numero di contagi.

Bali, elefanti ridotti a pelle e ossa incatenati: la scoperta choc al parco

Rischio calcolato

Il governo in queste settimane sta avanzando con la campagna vaccinale e Prayut ha affermato che la sua è stata una decisione doverosa per un rischio calcolato. Il primo ministro ha aggiunto che ristoranti, bar e luoghi di intrattenimento potranno riaprire e vendere bevande alcoliche dal 1° dicembre.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Ottobre 2021, 20:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA