Weekend a Milano per rilassarsi con lo Yoga
di Anna Franco

Weekend a Milano per rilassarsi con lo Yoga

Non è facile vivere nelle grandi città, sempre di corsa, sempre a incastrare impegni e scadenze, senza mai riuscirci davvero come si desidererebbe. Capita che spesso non sia possibile prendersi davvero cura del proprio corpo e della propria mente come si vorrebbe e dovrebbe.



Un modo per provare a farlo è lo Yoga Festival, che sta per prendere in via a Milano, esattamente da venerdì 11 a domenica 13 ottobre, dalle 9,30 alle 21, presso il Superstudio Più di via Tortona 27.



Niente paura se con lo yoga non si ha alcuna esperienza, perché la manifestazione è stata studiata proprio per tutti. «Abbiamo pensato a un qualcosa che permetta avvicinarsi con semplicità, rigore e qualità ad una disciplina spesso considerata intellettuale, ma che porta a un costante miglioramento del benessere di corpo, mente e spirito», afferma Giulia Borioli, ideatrice dell'evento insieme a Massimo Maggioni.



Il programma è molto intenso, ricco e propone iniziative adatte a tutte le età e a tutti gli approcci. Non mancano ben quaranta workshop di yoga, dalla tradizione all'innovazione, trenta incontri gratuiti di ayurveda, meditazione, tecniche di riequilibrio, cinquanta free class di yoga, sei performance di musica e di teatro, sei laboratori di cucina vegana, terapeutica, crudista, aree per incontri e confronti, emporio yoga, zona relax e spazio bimbi, oltre che un padiglione Mystic Dances posizionato sul prato dedicato al mondo delle danze tradizionali, con tanto di spettacolo finale sabato.



Da non perdere, sabato e domenica mattina, dalle 7.30, due incontri speciali: con Elena de Martin per una classe di ashtanga yoga mysoresStyle e domenica con Ferruccio Ascari per una classe di meditazione, con tanto di colazione organica per i partecipanti. Per tutte le donne, poi, ci sono una serie di appuntamenti dedicati. Alle donne in gravidanza pensa Peggy Eskenazi, Lorena Pajalunga si dedica a mamme e neonati, Ateeka aiuta a migliorare la relazione con se stesse e con la realtà, mentre Clemi Tedeschi cerca di risolvere le dinamiche di casa. Attenzione anche al benessere femminile in genere e domenica 13, festa di Saraswati, la più famosa divinità femmina del Pantheon indiano, si balla una danza sacra con i piedi colorati su un telo bianco. All'equilibrio della coppia è dedicato, invece, l'evento speciale di Yoga Festival, tenuto da Sujith Ravindran: un'intera giornata per lui e per lei per ritrovare l'armonia.



Gli appuntamenti, insomma, sono davvero tanti e tutti seguiti da quarantuno insegnanti tra i più preparati al mondo.



Si entra al festival con tessera associativa valida un anno (fino a marzo 2014), che si può anche richiedere online sul sito www.yogafestival.it. La quota d’iscrizione è di 10 euro all’anno. Sono esenti bambini fino a 12 anni, anziani oltre i 65 e disabili. La tessera dà diritto a sconti e facilitazioni e permette l’ingresso a tutte le manifestazioni Yogafestival organizzate durante l’anno.







I NOSTRI CONSIGLI



Il festival è una buona occasione per un long weekend a Milano.



L'hotel Zurigo (http://www.hotelzurigo.com) in posizione centralissima e comodo per la metropolitana propone due notti in doppia a 356 euro.







All'Hotel Ibis Milano Ca' Granda si possono spendere 98 euro per due notti in doppia (http://www.accorhotels.com)
Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 18:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA