L'autunno e quel desiderio di vacanze a cavallo: tutti in sella dal Trentino alla Puglia e alla Sardegna
di Valentina Venturi

L'autunno e quel desiderio di vacanze a cavallo: tutti in sella dal Trentino alla Puglia e alla Sardegna

Inesorabile è arrivato l'autunno, ma non la voglia di stare chiusi in casa. Sarà il bisogno di respirare all’aria aperta o forse la consapevolezza che la natura e gli animali sono un supporto fondamentale per la serenità. Quello che è certo è che il binomio vacanza più escursione a cavallo è tra i più amati e richiesti. Le possibilità non sono più appannaggio dei ranch e dei cowboy americani: lungo lo stivale si possono scegliere numerose mete.

Il cavallo è sinonimo di libertà e al Nord si può scoprire l'unicità di un territorio seguendo l’andatura del cavallo e ascoltando il rumore degli zoccoli sulla terra battuta. Un modo per arricchirsi di quel senso di libertà e fierezza che emana l’animale a cui siamo in groppa. Attraversare prati e boschi della Val di Sole in sella ad un puledro è un'esperienza emozionante e rigenerante che non richiede specializzazioni né particolari maestrie. Il maneggio di Pellizzano, vicino Pressenago a Trento organizza escursioni sia in estate nel verde della natura che in inverno circondati dalla neve.

 

Nelle Marche, in provincia di Macerata si può visitare l’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra, il più importante edificio monastico della zona nonché luogo con caratteristiche mistiche. Qui si trova l'Abbadia di Fiastra area che vuole conservare la natura e le sue risorse, favorire lo sviluppo dell'attività agricola e salvaguardare l’Abbazia Cistercense e il palazzo principesco. Dopo averne scoperto la storia si può fare una scampagnata in famiglia accompagnati dalla regalità di un cavallo, grazie al maneggio Alma Abbadia di Fiastra.

In Puglia sono svariate le proposte per godere del temperato autunno. Per chi ha scelto di trascorrere qualche giorno di vacanza a Laterza, città strategica posizionata sul ciglio occidentale dell'omonima gravina – suggestivo canyon di origine carsica da scoprire con l'ausilio della guida Liliana Dell'Aquila –, il relax è di casa. Dopo aver apprezzato la bellezza unica della vicina Ginosa e la bontà della cucina locale, tra panzerotti e carne preparata al “fornello”, ci si può immergere del Parco Pineta Regina per una scampagnata sui generis. Nella Contrada S. Vito grazie a Francesca e alla sua Family Horses, con l’ausilio di un esperto cavallerizzo si attraversa la pineta fino alla spiaggia di Marina di Ginosa, sotto la guida del rilassante andamento del trotto.

La Sardegna è sinonimo di mare. Ma chi l’ha detto che la sabbia si possa apprezzare solo a piedi? L’entroterra costiero di Budoni regala continue sorprese come i “mitici” fenicotteri rosa, una delle meraviglie faunistiche locali. Una passeggiata in sella fra le dune della costa meridionale permette di conoscere la bellezza degli stagni, il profumo delle pinete e avere l'opportunità di incontrare il Pollo Sultano. E non basta: percorrendo a cavallo gli stagni marini di Agrustos dalla costa si può ammirare la bellezza del sole che sorge dal mare o del tramonto tra la macchia mediterranea. Romanticismo e natura vanno a braccetto.

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Settembre 2021, 18:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA