"Un quartiere che sembra un paese", è il più piccolo quartiere di Roma: ecco cinque cose da vedere

Video

"Un quartiere che sembra un paese", è il più piccolo quartiere di Roma. Il quartiere Trieste-Salario è considerato il quartiere più piccolo di Roma. La sua costruzione è relativamente recente, considerando che la zona ha subito il primo processo di urbanizzazione nel 1909. Solamente nel 1926 comincia ad assumere le caratteristiche di un vero e proprio quartiere, sotto il nome di "Quartiere Savoia", in omaggio ai regnanti. Il quartiere si trova nell'area centro-nord di Roma e confina con Montesacro, Val Melaina e Parioli. Le sue dimensioni sono molto ridotte, motivo per cui spesso si afferma che si tratta quasi di un paese, all'interno della città.

Cinque cose da fare nel quartiere Trieste-Salario, il più piccolo di Roma.

Pensando al quartiere Trieste viene subito in mente il museo Macro Museo di Arte Contemporanea di Roma in via Nizza. Una passeggiata a Villa Ada, splendido esempio di giardino inglese, con sentieri, alberi, viali e il famosissimo "laghetto”. Davanti all'ingresso di Villa Ada è possibile visitare le Catacombe di Priscilla, risalenti al II secolo. Passeggiare nel piccolo “Quartiere Coppedè” è un'esperienza molto particolare, considerato l’aspetto fiabesco e molto particolare dell’architettura. Infine, non si può non nominare la famosa Sedia del Diavolo, nel cuore del Quartiere Africano. In epoca medievale si credeva che fosse un luogo demoniaco, nonché il trono di Satana. Photo: Shutterstock Music: Korben

Roma, ecco qual è il rione più antico e uno dei luoghi più pittoreschi della città


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Novembre 2023, 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA