Seefeld, nel cuore del Tirolo paradiso dello sci di fondo
di Stefano Ardito

Seefeld, nel cuore del Tirolo paradiso dello sci di fondo

La candida Seekirchl, la “Chiesetta del Lago” è al centro dell’animazione di Seefeld. Sorge a pochi minuti di passeggiata dal centro, di fronte alla pista da pattinaggio e ai campi (sempre ghiacciati) per il curling. Verso nord, chiudono l’orizzonte le catene del Wetterstein e del Karwendel. A sud, verso il confine italiano, si intravedono i “tremila” della Valle di Stubai.

Alla Seekirchl, però, non si va solo per guardare il panorama o rifocillarsi con una Sachertorte e un tè. Seefeld, con i suoi 250 chilometri di piste, è una delle località del Tirolo più famose per lo sci da fondo, e alcuni dei tracciati più belli iniziano proprio dalla chiesa.
 
 

Nella Olympiaregion Seefeld, le piste da fondo sono ben 36, di ogni livello di difficoltà. Sulle nere, le più impegnative, in salita occorre un buon allenamento, in discesa un ottimo controllo degli sci. Sul circuito della Hüttenloipe, facile, in 26 chilometri ci si può rifocillare in ben sette rifugi.

Il fascino di quest’angolo del Tirolo, com’è ovvio, non è fatto solamente di neve. La cittadina, a mezz’ora da Innsbruck e a un’ora dal Brennero, sorge su un’antica strada che attraversa le Alpi.

La chiesa gotica di Sankt Oswald, dell’inizio del Quattrocento, ospita statue di legno e affreschi. Nel museo di Leutasch, a pochi chilometri da Seefeld, foto e cimeli ricordano le visite di Richard Strauss, Rainer Maria Rilke, e Thomas Mann.

Ma a Seefeld non c’è solo lo sci da fondo. La Rosshütten Express, una funicolare, dà accesso alle numerose piste che iniziano intorno alla Rosshütte, e alla ripida nera che scende dai 2074 metri del Seefelder Joch.

Un secondo comprensorio per la discesa, quello del Gschwandtkopf, si affaccia direttamente sul centro. Le piste sono numerose e facili, e offrono un magnifico colpo d’occhio sul paese con lo sfondo delle vette del Wetterstein e del Karwendel.

Chi vuole giocare con la neve può provare una discesa in gommone sulla pista del Brandlift. Chi preferisce una vacanza invernale tranquilla ha a disposizione 100 chilometri di sentieri invernali battuti, che si percorrono senza bisogno di sci o di ciaspole.

Anche accanto a questi tracciati sono degli accoglienti rifugi. Informazioni, anche in italiano, all’Ufficio del Turismo di Seefeld 0043.52122313, www.seefeld.com.
Mercoledì 20 Febbraio 2019, 16:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA