Parioli, le sorprendenti origini del nome del quartiere romano

Video
Il quartiere Parioli è sicuramente uno delle zone di Roma più stimate e conosciute della Capitale per la sua immensa bellezza e per l'agiatezza dei suoi condomini. Ma quali sono le origini di questo quartiere e del nome? La denominazione "Parioli" deriva da "Monte Parioli", ovvero gruppo di colline tufacee prima dell’urbanizzazione dell’area, avvenuta agli inizi del Novecento. Secondo alcuni fonti "Parioli" ha origine dalla parola, risalente al Medioevo, di “Pelaiolo” o “Peraiolo” che indica i frutti del pero. Dall'origine del nome si è quindi ipotizzata la presunta coltivazione degli alberi di pero nella zona sottostante. Costruita attorno al 1921, il quartiere Parioli rappresenta uno delle primissime zone realizzate oltre le mura Aureliano per permettere ai cittadini dell'alta-borghesia di vivere in un ambiente maestoso ed efficiente. Filonardi e Giorgi, i proprietari dei terreni interessati, decisero quindi di concepire la zona come una lunga passeggiata in cui si incastonavano alla perfezione non solo grandi edifici, ma anche ville e villini di lusso. Durante gli anni 50, alla fine della sua costruzione, crebbe subito la richiesta per l'acquisto delle case. In particolare, da parte di persone abbienti facenti parte dell’elite artistica, politica e finanziaria dell'epoca. Ancora oggi, il quartiere romano è amato da tutti per il suo incredibile fascino chic, con una zona ricca di verde e antiche case con giardino. Ma non solo! Crediti: Foto Shutterstock Musica Korben

“Un quartiere che sembra un paese”, ecco qual è il più piccolo quartiere di Roma
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Febbraio 2024, 08:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA