Turismo, Giorgio Palmucci (Enit), Giuseppe De Martino (St. Regis Rome) e Paolo Garlando (Italy Best Golf) vincono gli Mhr Awards

Turismo, Giorgio Palmucci (Enit), Giuseppe De Martino (St. Regis Rome) e Paolo Garlando (Italy Best Golf) vincono gli Mhr Awards

Il turismo torna ad essere partecipazione: è accaduto in occasione della consegna degli MHR Awards, il riconoscimento ideato da MHR – Media Hotel Radio per premiare i protagonisti dell’hospitality e del turismo italiano.
Dopo mesi di incontri virtuali ed in teleconferenza, finalmente il ritorno di un evento in presenza, ospitato dal St. Regis Rome, seppur nel rigoroso rispetto di tutte le norme dettate dai dpcm anti covid.

Un ritorno atteso e celebrato con classe ed eleganza in una sede prestigiosa, con ospiti di grande importanza.

I primi MHR Awards sono stati consegnati al presidente dell’ENIT, Giorgio Palmucci come riconoscimento dell’impegno istituzionale nella promozione dell’offerta turistica italiana, per la presenza assidua ad ogni incontro ed evento e per la disponibilità totale all'ascolto di ogni richiesta pervenuta dal settore;  al direttore del St Regis, Giuseppe De Martino, per la categoria Professionisti dell’Ospitalità per il coraggio, la perseveranza e la professionalità dimostrata durante questo difficile anno, trasformando le difficoltà in una vera opportunità. L'Hotel St Regis è stato infatti uno dei pochi alberghi italiani a rimanere sempre aperto durante questi mesi; ha saputo reinventarsi ospitando mostre d'arte, set cinematografici e diventando il punto di riferimento per incontri di lavoro e non solo nel magnifico spazio ristorativo del Lumen Cocktails & Cuisine. Riconoscimento anche all’amministratore di Italy Best Golf, Paolo Garlando, impegnato in un nuovo progetto che guarda all’incoming turistico legato al golf in previsione anche dei flussi attesi in occasione della Ryder Cup in programma a Roma nel 2023.

Al meeting, che è stata anche l’occasione per uno scintillante scambio di auguri natalizi "distanziati", tanti gli ospiti e gli interventi, tra cui Gianluca De Gaetano per Federalberghi Roma e Lazio, Barbara Casillo per Confindustria Turismo e Pietro Piccinetti di Fiera di Roma. A sorpresa poi, anche un flash mob delle ballerine della Santinelli dance Academy che si sono esibiti in una spettacolare performance.

L’auspicio espresso da tutti gli ospiti in occasione del Christmas Lunch che ha fatto seguito alla premiazione, è quello che i prossimi dodici mesi ci restituiscano il più possibile alla nostra vita di sempre e che si possa tornare gradualmente a viaggiare.
In occasione degli MHR Awards, MHR – Media Hotel Radio ha festeggiato anche i suoi primi 5 anni di attività che ha l’obiettivo di dare voce ai protagonisti dei settori dell’hospitality e del travel

“Abbiamo voluto organizzare questo evento per richiamare ancora una volta l’attenzione sulla crisi che tutti noi stiamo vivendo ma soprattutto per dare un segnale di forte speranza e  un richiamo sull'importanza di fare squadra e restare sempre uniti – ha spiegato Deborah Garlando, Ceo e Direttore commerciale di Media Hotel Radio - MHR intende mettere in campo tutto il suo coraggio ed impegno professionale, per traghettare questo meraviglioso mondo fatto di professionisti appassionati e aziende di qualità, verso l’ormai vicino momento della ripartenza del turismo italiano e mondiale”.
Il bilancio di 5 anni di attività indica per il network MHR un grande successo di ascolti con numeri in forte crescita messa in evidenza nei numeri che il Direttore artistico e Ceo Antonio Nasca ha evidenziato nel corso degli MHR Awards: “Il nostro è un grande network multicanale e soprattutto un importantissimo riferimento di informazioni per il mondo hospitality e travel. Con 40 rubriche, 100 dirette e 1000 puntate TV, ha raggiunto una media di 12.000 ascoltatori medi settimanali e 40.000 visualizzazioni sul canale Youtube e 80.000 i follower social. Dalla profilazione si evidenzia la loro appartenenza professionale al mondo travel ed hospitality”.

Per MHR con il nuovo anno partirà anche una nuova stagione ricca di novità, nei contenuti, nella distribuzione e nella programmazione.

Un rilancio dove la parola chiave è “digitale” voluto dai tre soci MHR Deborah Garlando, Antonio Nasca e Pietro Mennella, con un forte investimento sulla piattaforma digitale.

La principale novità sarà la produzione di programmi televisivi per il web, con l’ampliamento delle maggiori tematiche dedicate al mondo travel, oltre al già consolidato mondo hospitality e l’allargamento della linea editoriale  ad un target non solo B2B ma anche B2C introducendo nel palinsesto rubriche dedicate agli amanti dei viaggi, del buon cibo, del benessere e della vera ospitalità!
Grande successo per “TALKING SUITE – Il salotto televisivo di MHR” condotto da Palmiro Noschese, grande professionista ed uno dei più importanti manager dell’hospitality internazionale, in onda il giovedì alle ore 19.00 (in diretta sulla pagina Facebook e poi disponibile on demand su You Tube) dal Lumen Cocktail Bar del St Regis di Roma, un talk show televisivo diffuso sul web che molti hanno già definito il Porta a Porta del turismo italiano.

La seconda novità televisiva targata MHR è “MISSION IN SPA - A due passi dal benessere”, un programma televisivo per il web dedicato al mondo SPA nel corso del quale l’agente Julie Randazzo, professionista ed esperta di spa e benessere condurrà gli spettatori alla scoperta di alcune tra le più belle spa e centri termali d’Italia.

Fra i nuovi appuntamenti attesi ci sarà poi “MHR NEWS - Le notizie dal mondo hospitality & travel” il primo TG tv e radio diffuso via social, interamente dedicato al turismo e all’ospitalità.

Inoltre, per ampliare il palinsesto radiofonico arriverà anche “RACCONTI D’ITALIA”, un nuovo appuntamento b2b e b2c, che svelerà il nostro Paese attraverso la voce dei protagonisti che hanno creato l’imprenditoria italiana; “C’ERA UNA VOLTA IN HOTEL - governanti, maitre, chef, capo ricevimento ed altri responsabili reparti hotel racconteranno agli ascoltatori di MHR storie, aneddoti, fatti, curiosità, accaduti negli alberghi che hanno fatto la storia dell'ospitalità italiana.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Dicembre 2020, 19:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA