I "Pagliacci" e il comitato Chianelli insieme: «Porteremo i bimbi oncologici in vacanza in Valnerina»

I "Pagliacci" e il comitato Chianelli insieme: «Porteremo i bimbi oncologici in vacanza in Valnerina»

Le strutture ricettive della Valnerina stanno aderendo con grande entusiasmo e ora l’associazione I Pagliacci coinvolgerà anche quelle ludico-sportive. Per i primi di maggio il progetto “Ti abbraccio con un sorriso”, che regalerà una vacanza inclusiva ai bambini oncologici e alle loro famiglie e coinvolgerà anche i Comuni di Terni, Ferentillo, Arrone, Montefranco e Polino, sarà definito nei minimi dettagli. La scelta dei bambini che, per le condizioni di salute, potranno fare la vacanza in Valnerina sarà a cura dell’equipe multidisciplinare del comitato Daniele Chianelli: “Un’iniziativa bellissima - dice Franco Chianelli, che da 30 anni si prende cura delle famiglie e dei bambini in cura all’ospedale di Perugia. Un’iniziativa che fa parte del nostro spirito, che è quello di distrarre bimbi e genitori dalle preoccupazioni della malattia”.

Il soggiorno nelle strutture ricettive della Valnerina ternana sarà donato dall’associazione guidata da Alessandro Rossi, che da oltre dieci anni regala sorrisi ai piccoli degenti del reparto di pediatria dell’ospedale. I Pagliacci organizzeranno anche le attività di intrattenimento per i bambini con tutte le risorse che il territorio offre, come il centro canoe e rafting, la scuola di cucina, il parco avventura, le visite al lago di Piediluco e alla Cascata delle Marmore. E poi le serate con piccoli spettacoli di magia a cura dei volontari. “Il ricovero in ospedale con patologie importanti costringe il bambino a cambiamenti nei ritmi e nelle attività quotidiane e questo si trasforma in un forte trauma - dice Alessandro Rossi. Ho toccato con mano l’isolamento che, durante e post la malattia, vivono i bambini oncologici e le loro famiglie. Questo progetto ha l’ambizione di riportare nei piccoli e nei genitori una sorta di normalità. Siamo convinti che creare momenti che possano riportare, anche se per breve periodo, uno stile di vita a misura di bambino, come lo era prima della malattia, consenta di costruire insieme piccoli strumenti di felicità da portarsi a casa e utilizzare nei momenti più difficili”.

Per sostenere il progetto è possibile fare una donazione all’associazione “I Pagliacci” (iban: IT21 Y076 0114 4000 0000 1905 558) detraibile dalle imposte. “Non faremo raccolte fondi porta a porta” sottolinea Rossi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Marzo 2021, 13:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA