Terni si riprende il Natale: il Comune risolve il pasticcio dei bandi sbagliati con l'affidamento diretto
di Aurora Provantini

Terni si riprende il Natale: il Comune risolve il pasticcio dei bandi sbagliati con l'affidamento diretto

TERNI – Alla fine le indiscrezioni sull’affidamento diretto alla Eventi.com, realtà ternana rappresentata da Andrea Barbarossa, sono state confermate. Sarà ancora una volta lui ad abbellire la città per le festività natalizie, e non è detto che la data dell’accensione delle luci non venga anticipata di qualche giorno. Lo scorso anno, quello del coprifuoco e dei ristoranti chiusi per intenderci, si era aggiudicato il bando “Luci, acqua e magia” con l’associazione “Città da vivere” ed era riuscito a regalare alla città immagini inedite, con videoproiezioni a tema principalmente su palazzo Spada. Poi ancora angeli, tetti di luce, stelle, e un albero alto venti metri in piazza Europa. Proprio dove ne sorgerà uno ancora più importante questo Natale, il primo a conduzione Stefano Fatale, che riceve la delega agli eventi a inizio luglio. Una scommessa che ha voluto vincere a tutti costi, dopo gli errori e le critiche delle associazioni di categorie: «Per la città e per i commercianti» – ha chiarito Fatale.  «Esiste un codice dei contratti di gara che deve essere assolutamente rispettato - aveva dichiarato due giorni prima l'assesore al commercio e agli eventi - quindi se i tecnici del Comune hanno escluso dal bando per l’affidamento delle luminarie prima una società e poi l’altra, è segno che qualcosa non andava nella documentazione presentata da entrambi i soggetti». La mancata assegnazione non lo aveva scoraggiato. Anzi. Aveva assicurato che una soluzione si sarebbe trovata e nulla sarebbe cambiato. Con la determina lo ha dimostrato: «ll Natale di Terni si farà».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Novembre 2021, 06:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA