Terni, incendio a Sabbione: riaprono le scuole

Terni, incendio a Sabbione: riaprono le scuole

Scuole riaperte il 2 marzo a Terni, dove le lezioni erano state sospese in via precauzionale dopo l'incendio avvenuto nella ditta di autotrasporti Medei, in zona Polymer. A disporlo il sindaco, Leonardo Latini, alla luce di una riunione tecnica con Arpa e Usl. Le lezioni, hanno fatto sapere i rispettivi sindaci, riprenderanno anche nei Comuni di Narni e Stroncone. Sono invece mantenuti - spiega una nota del Comune di 

Terni - alcuni dei divieti già indicati nel precedente atto nell'area del raggio di cinque chilometri dal luogo dell'incendio, in merito alla raccolta e al consumo di prodotti alimentari, al pascolo e al razzolamento degli animali da cortile e all'utilizzo di foraggi e cereali destinati agli animali. Il modello di diffusione degli inquinanti, elaborato da Arpa, mostra un'area di ricaduta che si orienta dal punto dell'incendio verso Ponte San Lorenzo e si estende fino a circa cinque chilometri. I dati relativi al particolato atmosferico misurati dalle centraline della rete regionale confermano le risultanze del modello di ricaduta. Sono ancora in corso di completamento le analisi sui filtri dei campionatori installati nelle centraline della rete fissa, per la valutazione dei microinquinanti e dei metalli. Si procederà inoltre con i campionamenti sulle matrici alimentari, in accordo con la Usl Umbria 2. Sopralluoghi dell'azienda sanitaria e di Arpa sono infine previsti nelle imprese produttrici di alimenti di origine vegetali e allevamenti, con particolare riferimento all'alimentazione animale (foraggi), nelle zone di massima ricaduta individuate dalla modellistica


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Marzo 2022, 23:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA