Quando Partipilo il perfezionista diceva: «Riguardo le partite per vedere dove sbaglio»
di Giuliana Scorsoni

Quando Partipilo il perfezionista diceva: «Riguardo le partite per vedere dove sbaglio»

In attesa della partita del 3 aprile 2021 che potrebbe decretare la promozione matematica della Ternana in serie B proponiamo le interviste più belle fatte durante l'anno

Avere Alena Seredova come Presidente e ritrovarsi chiusi in bagno con Gigi Buffon non è cosa da tutti i giorni, eppure ad Anthony Partipilo a soli 21 anni, per la prima volta fuori dalla sua Bari, in quel di Carrara, nello stadio dei Marmi, è capitato.Più emozione davanti agli occhi azzurri del portiere juventino, o allo stacco di coscia della Seredova? Ride sornione abbassando gli occhi e risponde: si, ok...ciaone. Il motivo forse sta in quella fede all'anulare sinistro che luccica da acceccare. Fresco sposo? . Cosa ricorda di quel giorno? Lei, Claudia, l'amore della vita. Stanno insieme da otto anni. Lui ne aveva 18, lei 16. Due ragazzini eppure hanno già due figli. Vito, tre anni e Diego di sei mesi.

 E poi?  Ride. Prego? A nomi, nella famiglia Partipilo, stanno messi bene a creatività. Lui si chiama Anthony da una pubblicità di orologi che svettava allo stadio San Nicola di Bari. Il padre del bomber rossoverde,Vito (nome poi dato al primo figlio) per non chiamare il proprio discendente in arrivo Damiano come il suo avo ( si ho presente) rimase folgorato durante una partita del Bari da questo spot: Anthony un orologio per tutti. Alla sorella, invece, è toccata la tradizione: Addolorata, come la nonna.. E ci credo.

Non ha obiettivi precisi. Non lo dice, ma punta a vincere la classifica capocannonieri...peccato sia una guerra fratricida: davanti a lui, ad un solo gol di differenza c'è il compagno di squadra Falletti...vinca il migliore.

Se dell'esperienza in terra toscana non ricorda quasi nulla (neanche il famodo lardo di Colonnata, ma ha un ricordo bello preciso della “movida” della Versilia, n.d.r.), della Conca apprezza le ciriole al tartufo e la pizza sotto il fuoco. A questo punto, parte una appassionata discussione sul pampepato. Ha visto lo striscione in curva? Fere, picchia e pampepato. Guardo l'addetto stampa. "Lorenzo tocca a te e parte una analitica descrizione delle tre cose". "Io mi fermo alla ricetta del dolce natalizio". Anthony ride di gusto. Il calcio è la sua passione a 360 gradi. Non guarda altri sport e tifa Inter. E' talmente perfezionista che si riguarda le sue partite e non riesce neanche ad essere felice quando segna se non è convinto della prestazione. Lasciamo poi stare quando rientra a casa con una sconfitta... “santa” Claudia!

Da questo mondo “pallonaro” lo distraggono le serie televisive: “La casa di carta” e “Gomorra”. Ha letto il libro di Saviano? Che ne pensa?  Abbassa lo sguardo e scuote la testa. Il sorriso scansonato è andato via. Anthony Partipilo, oltre il pallone c'è di più.

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Aprile 2021, 08:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA