Rotary Club di Terni: passaggio della campana tra Astolfi e Maroni

Rotary Club di Terni: passaggio della campana tra Astolfi e Maroni

Passaggio della campana al Rotary Club di Terni tra Nicola Astolfi e Piero Maroni. Quest'ultimo, 62 anni, architetto come il padre Franco, stimato e indimenticato professionista scomparso nel 2016, succede all’imprenditore che ha presieduto il club fino a 30 giugno scorso.  Nel corso della cerimonia che si è tenuta all'hotel Garden alla presenza di numerosi soci, delle istituzioni, tra cui il sindaco Latini e di altri club come il Rotary di Narni e Amelia, il Rotary di Spoleto e il Lions club,  Astolfi ha tracciato un bilancio dell’attività durante il suo anno di presidenza. Ha detto che sono stati mesi molti intensi, nonostante la pandemia, che hanno visto molti ospiti di rilievo e la promozione di incontri su temi come l'economia, la sanità, l'attualità e la cultura. Piero Maroni, in linea con lo spirito rotariano, ha espresso la volontà di proseguire nel segno del servizio al territorio. “Lo scopo – ha detto il neopresidente – è di avere un Rotary che dialoga con la città e una città che dialoga con il Rotary”. Durante la serata c’è stato anche il passaggio delle consegne dei club Inner Wheel tra Fabiola Vitale e la nuova presidente Leontina Crisostomi, del Rotaract tra Riccardo Mafrici e Leonardo Proietti e l’Interact tra Matilde Nevi e Pietro Nevi.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Luglio 2022, 19:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA