Monteleone di Orvieto, il presepe vivente torna a illuminare la notte di Natale

Monteleone di Orvieto, il presepe vivente torna a illuminare la notte di Natale

MONTELEONE D'ORVIETO Il paese si prepara alla quarantaduesima edizione del presepe vivente. Il 24 e il 26 dicembre, e il 1 e il 6 gennaio, centinaia di personaggi in costume animeranno le vie del borgo riproponendo i mestieri delle antiche botteghe artigiane.

Abiti ricostruiti fedelmente, arnesi antichi nelle mani di cerai, ciabattini, osti, ricamatrici, massaie, condurranno i visitatori fino alla grotta della natività.
Fuochi e luci soffuse illumineranno fondi, piazze e vicoli dove si potrà sostare per le degustazioni dei prodotti tipici, tra cui i biscotti con l’anice monteleonesi.

«Nessuna finzione - spiegano dal comune - ma un vero e proprio salto nel tempo tra suoni, profumi, sapori e melodie di antichi strumenti della tradizione artigianale e agricolo-pastorale».

Fra le novità di questa edizione, il ritorno della data notturna del 24 dicembre alle 21,30 che mancava da qualche tempo.

Per il 26 dicembre dalle 16.30 il presepio si illuminerà con la “Luce per la pace di Betlemme”, grazie alla partecipazione del gruppo "I Camminatori Folli" provenienti da Sarteano.

Dopo oltre 6 ore di cammino, percorrendo più di 30 chilometri, il gruppo consegnerà il lume alla comunità di Monteleone, accendendo il cero di fronte alla natività.

Il presepio vivente di Monteleone d’Orvieto ha ricevuto il patrocinio morale dall’organizzazione del progetto "La Valle del Primo Presepe" e “Greccio 2023”, in concomitanza della ricorrenza degli ottocento anni dalla nascita del primo presepe, quello fatto da San Francesco a Greccio.


Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Novembre 2023, 21:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA