Lugnano in Teverina chiama, Zagaria risponde. Uliveti gemelli nel segno della sostenibilità

Lugnano in Teverina chiama, Zagaria risponde. Uliveti gemelli nel segno della sostenibilità

Un dialogo a due voci. Quelle della Collezione Mondiale degli Ulivi di Lugnano in Teverina e il Campo di Raccolta e Conservazione di Germoplasma di olivo di Pergusa (Enna).

Nei giorni scorsi il vice sindaco di Lugnano Alessandro Dimiziani è stato ricevuto dal commissario straordinario della provincia di Enna Girolamo Di Fazio, accompagnato dal responsabile della riserva e del campo, Antonio Aveni e dall'esperto dell'ente, Andrea Scoto.
Una visita programmata nel dicembre del 2022 in occasione di Olea Mundi Day, quando i due agronomi dell'ente siciliano, avevano tenuto a battesimo il primo olio ottenuto dal campo di Lugnano con le specie di ulivo provenienti da Zagaria.

Un incontro che volto a rafforzare il rapporto di collaborazione avviato a dicembre, mirato alla promozione e alla valorizzazione scientifica e culturale dei campi collezione della biodiversità degli ulivi legata alla crescita sostenibile del comparto olivicolo. 
Un focus particolare è stato dedicato all'importanza della buona pratica agronomica introdotta dall'ente siciliano, per il mantenimento sostenibile del campo. 

Prossimo appuntamento ad Assisi nel giardino della cattedrale di San Rufino, dove è già presente una piccola collezione di ulivi provenienti da Zagaria messa a dimora nel 2016 con il già sindaco Gianfranco Costa, dove saranno messe a dimora due piante di ulivo, una espressione del territorio ennese e l'altra del territorio amerino. 
 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Aprile 2023, 00:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA