La Ternana chiama tutti a raccolta per la salvezza

Si lavora per affrontare al meglio il Lecco in uno scontro diretto forse decisivo, sconti sui biglietti alle donne e ai giovani al di sotto dei 30 anni di età

La Ternana chiama tutti a raccolta per la salvezza

di Paolo Grassi

Se c'è un momento per dare un affondo quando l'avversario scopre di più il fianco, è questo. L'avversario, per la Ternana, è la zona pericolosa della classifica. Dopo la vittoria con la Reggiana, contro la cenerentola Lecco, è il momento di provarci. Può essere la settimana spartiacque dalla quale può dipendere mezza salvezza. Settimana di lavoro, di concentrazione, di prove in campo. Ma anche la settimana nella quale la società cala la carta di agevolazioni ai tifosi per riempire lo stadio. Sabato serve anche l'apporto e il tifo del pubblico. Ecco, dunque, i biglietti a prezzo scontato per tutte le donne e per i ragazzi al di sotto dei 30 anni di età. Ingresso al prezzo di 5 euro nelle curve e nei distinti e a 10 euro in Tribuna B.

In campo, l'allenatore Roberto Breda e i suoi preparano nei dettagli l'impegno. Affrontare il Lecco è compito ostico. Ultimi in classifica e in serie negativa, i lombardi hanno nella partita del Liberati un "quasi dentro o fuori" per la salvezza. La Ternana, però, ha dalla parte sua un momento di slancio sul piano mentale. La squadra è passata dallo scoramento del gol preso negli ultimi secondi con lo Spezia alla prova di carattere con la quale ha vinto su un campo non facile come quello della Reggiana. Si punta pure sabato alla vittoria, per affrontare poi più serenamente l'impegno infrasettimanale di fuoco di martedì sera a Palermo e per accorciare ancora la classifica. Sabato può passare il treno della salvezza. Breda, dalla parte sua, può anche prendere spunto dalla prestazione e dal risultato di Reggio Emilia per confermare le certezze trovate.

Dalla parte sua, ha un'ampia possibilità di scelta in ogni reparto. A cominciare dal ballottaggio in attacco tra Andrea Favilli e Antonio Raimondo. Il primo sembra recuperato e pronto a dare il suo apporto, il secondo ha ritrovato il gol e ora scalpita per trovare quella rete nello stadio di casa che ancora manca. C'è un Gaston Pereiro in versione "ninja", con i denti stretti e la modalità battaglia attivata. Con la Reggiana ha fatto vedere di essere in grado anche di sacrificarsi per i compagni, oltre ad essere tornato a far vedere qualche perla del suo repertorio. In settimana suda con gli altri anche negli allenamenti fisici sotto l'esortazione del preparatore Donatello Matarangolo. Occhi puntati anche su Filippo Distefano, bloccato in questi giorni dal'influenza ma pronto a tornare a disposizione. A centrocampo, stavolta Breda pensa pure a un impiego contemporaneo di Lorenzo Amatucci e Giacomo Faticanti, due promettenti centrocampisti con caratteristiche differenti.

Se in corsa o da subito, lo vedremo. Probabilmente, la squadra iniziale vincente di Reggio non verrà cambiata. La possibilità di trovare nei cambi in corsa delle soluzioni ugualmente efficaci, però, oggi sembra dare a Breda certezze in più. Il ferro è caldo. E' adesso, che va battuto.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio 2024, 01:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA