Veepee, la birra artigianale made in Italy: una passione gourmet degli italiani

Veepee, la birra artigianale made in Italy: una passione gourmet degli italiani

Quella della birra è una storia antica che risale al 4500 a.C. quando, in un villaggio sconosciuto tra il Tigri e l’Eufrate, una ciotola piena di farro utilizzata come dono propiziatorio per gli Dei viene abbandonata sotto la pioggia, e poi riscaldata dal sole diede vita alla fermentazione naturale. Da quel momento la birra ha continuato la sua ascensione e non si è mai più fermata, diventando una delle bevande più consumate al mondo.

 

Veepee, e-commerce leader nell’ambito delle flash-sales, insieme a 32 Via dei Birrai, micro birrificio artigianale italiano della provincia di Treviso nato nel 2006, ne percorrono insieme i tratti distintivi, raccontando nuove abitudini di consumo e suggerendo nuovi accostamenti di degustazione. Da martedì 1 dicembre 32 Via dei Birrai sarà infatti protagonista di una vendita esclusiva su Veepee, che continua a dare spazio alle eccellenze Food & Beverage del Made in Italy in una vetrina dedicata, in cui saranno presenti i prodotti must della marca, da gustare in queste giornate a casa, per apprezzare le mille qualità di un sorso di birra certificato Slow Brewing* .

 

 

AUMENTA LA SPESA ONLINE

Il luppolo, la maestria artigianale, il sapore e il gusto, l'armonia degli elementi e la passione: sono questi gli ingredienti essenziali per raccontare la birra artigianale, un settore sempre più in crescita, come confermano i dati di Assobirra che indicano per il terzo anno consecutivo una crescita dei consumi del +2,6%.

 

Anche l’acquisto online è in costante crescita: la possibilità di acquistare in ogni momento, la consegna a domicilio e soprattutto l’approccio coinvolgente di Veepee nel raccontare i diversi prodotti, con schede tecniche dettagliate, suggerimenti di abbinamento ed una selezione esclusiva accessibile per i soci iscritti al sito: “Abbiamo scelto di ampliare la nostra proposta del canale Food & Beverage integrando anche la birra.” - afferma Andrea Scarano, Country Manager di Veepee Italia – “La nostra la strategia di selezione dei brand pone l’attenzione alla qualità, alla ricerca delle eccellenze Made in Italy e ai prodotti gourmet “da enoteca”. Notiamo infatti un grande entusiasmo da parte dei nostri clienti, che amano scoprire attraverso Veepee nuovi brand anche nell’ambito alimentare: il comportamento d’acquisto del prodotto F&B su Veepee è molto simile a quello di un acquisto di un prodotto “fashion”, in cui il desiderio nasce navigando nella vetrina creativa dedicata al brand, e l’acquisto viene spesso fatto senza programmazione, per soddisfare un desiderio.”

 

A testimoniare la voglia di scoprire le novità è proprio il grande successo dei cofanetti degustazione o gift box con assortimenti di diverse tipologie su Veepee, che consentono di apprezzare la diversità che offre questa bevanda e creare veri percorsi per (neo)intenditori. Ottimo anche per idee regalo originali: non mancano le occasioni per organizzare una vera e propria degustazione at home o in videocollegamento con gli amici e godersi la birra nelle sue varie sfumature.

 

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA 

La rivoluzione della birra artigianale è in effetti considerato uno dei più importanti fenomeni culturali degli ultimi quarant’anni in Italia, che non teme confronti in termini di qualità e artigianalità. La si conosce e stima sempre di più, anche come bevanda da abbinare a moltissime pietanze. L’intramontabile - e per alcuni superata - coppia “birra e pizza” ha lasciato posto ad inediti abbinamenti. In occasione della vendita dedicata su Veepee e con l’avvicinarsi della festa più dolce dell’anno, 32 Via dei Birrai spiega come abbinare le diverse tipologie di birra ai protagonisti indiscussi della tavola, il panettone e il pandoro, per un accostamento inedito di grande effetto. Con il panettone classico con uvetta e canditi, secondo 32 Via dei Birrai si addice una birra delicata e poco amara, mentre con il panettone alla frutta, la scelta ricade su una birra fruttata. Infine, se il panettone è al cioccolato la birra ideale è sicuramente una birra scura che enfatizza il gusto del cioccolato. Il pandoro, invece, necessita di un abbinamento delicato, ad esempio con una birra chiara o fruttata. La birra inoltre può anche essere utilizzata come ingrediente per dare un tocco in più nella preparazione dei piatti: dai primi come vellutate o zuppe - soprattutto a base di patate – ai secondi di carne - come il filetto o il brasato – e il pesce, soprattutto quello bianco, senza dimenticare l’aceto di birra che può anche essere diluito nei cocktail! L’ampio spettro di profumi e sapori di questa preziosa bevanda gioca un ruolo innovativo e stimolante tra i fornelli, accompagnando ed esaltando tutti i sapori della pietanza.

 

 

Via dei Birrai ha raccolto per Veepee alcuni consigli e svela quali sono le regole fondamentali per un home tasting a regola d’arte.

 

PER UNA PERFETTA DEGUSTAZIONE:

1. Risciacquare con acqua fredda il bicchiere nel quale andrà servita; 2. È fondamentale utilizzare un calice ampio e produrre abbondante schiuma durante la mescita; 3. Dopo la prima versata, ammirare la compattezza della schiuma e il colore della birra, annusarne i profumi con consapevolezza; 4. Cominciare con un primo sorso deciso per preparare il palato e abbandonarsi al piacere della degustazione; 5. Ad ogni sorso prestare attenzione all'evoluzione della birra nel bicchiere: man mano che prende temperatura sprigiona nuovi profumi, così da far evolvere il palato che si "sintonizza" sul gusto, migliorandone le percezioni.

 

NO PER UNA PERFETTA DEGUSTAZIONE:

1. Non servire la birra a temperature troppo basse o con bicchiere ghiacciato. Il freddo non permette al prodotto di esprimersi al meglio; 2. Conservare la bottiglia di birra al riparo dalla luce diretta (la bottiglia dal vetro marrone è ideale per proteggerla dai raggi solari); 3. Prima di degustare, conservarla il frigo in posizione verticale almeno qualche ora prima di aprirla; 4. Attenzione a non dimenticare la birra in frigo per troppo tempo per non alterarne sapore e proprietà della birra.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Novembre 2020, 10:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA