Vacanze nello spazio, apre le porte il primo hotel di lusso: quanto costa il viaggio interstellare

Vacanze nello spazio, apre le porte il primo hotel di lusso: quanto costa il viaggio interstellare

Presto tra le mete delle vacanze potrebbe esserci lo spazio. Si chiama Aurora ed è il primo hotel di lusso al di là dell'atmosfera terrestre. Si tratta di una stazione spaziale commerciale che promette vacanze 'fuori dal mondo' per turisti molto facoltosi a partire dal 2023.

Alexa, l'assistente vocale di Amazon che vuole entrare in ogni casa

Sembrava impossibile, ma la tecnologia va avanti e il sogno di qualcuno, in grado di permetterselo, potrebbe diventare realtà. La vacanza non è per tutti, ma le immagini stanno facendo il giro del web e di questo mondo.
L'hotel è ancora a caccia di finanziatori e per il momento apre solo virtualmente le sue porte.

Aurora è stata progettata dalla startup californiana Orion Span, ma stenta a decollare per mancanza di fondi. Per accelerare l'inaugurazione, l'azienda ha deciso di svelare in un video su Youtube gli interni dal design futuristico che accoglieranno i sei ospiti. L'obiettivo è offrire 12 giorni di viaggio a 320 chilometri di altezza, con la possibilità di coltivare piante, giocare a ping pong, fare sport e ammirare dagli oblò ben 16 albe al giorno. Il tutto alla 'modica' cifra di 9,5 milioni di dollari.



Grande quanto un jet privato, con una larghezza di circa 3,5 metri e una lunghezza di 10, la stazione Aurora ha una struttura modulare che ricorda quella della Stazione spaziale internazionale (Iss). I sei turisti potranno salire a bordo dopo un mini-addestramento di tre mesi. Una volta in orbita, potranno sperimentare il volo a gravità zero, osservare la propria città di provenienza da una prospettiva unica e partecipare a veri esperimenti scientifici, proprio come gli astronauti della Iss. Potranno perfino coltivare frutta e verdura da mangiare e da riportare sulla Terra come souvenir, restando sempre in contatto con i propri cari grazie a connessioni internet ad alta velocità
© RIPRODUZIONE RISERVATA