Lo spettacolo delle Frecce Tricolori: migliaia di turisti in spiaggia
di Paola Treppo

Lo spettacolo delle Frecce Tricolori: migliaia di turisti in spiaggia

LIGNANO (Udine) - Il vicegovernatore Riccardo Riccardi e l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli,
hanno preso parte, in rappresentanza della Regione, alla 32. edizione di Viva Lignano, la manifestazione aerea che si svolge dinnanzi l'arenile di Lignano Sabbiadoro.

Ha espresso l'apprezzamento della
Regione per la riuscita dell'iniziativa, che concorre a comporre il calendario di eventi e manifestazioni offerte al grande pubblico della spiaggia friulana.

A conferma dell'attrattività turistica del Friuli Venezia Giulia, consolidata anche attraverso i grandi eventi di intrattenimento. 

«Uno spettacolo - hanno aggiunto Riccardi e Zilli riferendosi a
Viva Lignano -, che consolida i motivi dell'orgoglio della Regione Friuli Venezia Giulia nei confronti della Pattuglia acrobatica nazionale "Frecce Tricolori». La Pattuglia è ospitata sul territorio regionale fin dalla sua
costituzione.

Nell'occasione, il vicegovernatore Riccardi ha incontrato il comandante dell'Aerobase di Rivolto, e comandante del 2. Stormo dell'Aeronautica militare, Edi Turco, che giovedì 26 luglio lascerà l'incarico. Al suo posto subentrerà Andrea Amadori, pure
presente all'incontro.  

Alla riuscita di 'Viva Lignano 2018', ha contribuito la Protezione civile Fvg, mettendo a disposizione degli organizzatori oltre settanta volontari delle squadre comunali. 

I volontari di Prc hanno collaborato con la Polizia locale per la sorveglianza delle vie di fuga dallo scenario dell'evento, che era la spiaggia, per di garantire la sicurezza e il regolare
deflusso degli spettatori. Alla manifestazione ha preso parte il Presidente del Consiglio regionale, Pier Mauro Zanin e il sindaco Luca Fanotto. Foto Luigino Venchiarutti
Lunedì 23 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-07-24 14:26:40
A differenza dei francesi le strisce noi non le sbagliamo ..ahahahaha
DALLA HOME