I segreti per mantenere l'abbronzatura dopo le vacanze estive
di Loris Alba

I segreti per mantenere l'abbronzatura dopo le vacanze estive

Mantenere l'abbronzatura il più a lungo possibile è uno dei problemi più frequenti per i vacanzieri che tornano dalle ferie e si apprestano a rientrare nella normalità della vita quotidiana. 

Leggi anche > Finite le vacanze? Contro lo stress da rientro bastano 8 bicchieri d’acqua: cosa succede al corpo

I motivi per cui si cerca sempre di mantenere intatto il colore della pelle abbronzata sono davvero tanti. E tanti sono, allo stesso tempo, gli accorgimenti a cui prestare attenzione per far sì che la tintarella estiva non scompaia mai del tutto. 

Il primo e più importante consiglio per mantenere l'abbronzatura dopo l'estate è quello di prestare grandissima attenzione all'alimentazione: diversi dermatologi consigliano di mangiare frutta e verdura con un alto contenuto di betacarotene, sostanza che oltre a influire sull’assorbimento e sui livelli della vitamina C, è anche direttamente collegata al ciclo della melanina. Tutti quelli che vogliono mantenere l’abbronzatura, devono inoltre consumare frutti ricchi di vitamina C.

Da non dimenticare è poi l’acqua, poiché le cellule della nostra cute dipendono in maniera importante dal livello idrico presente nell’organismo. Qualora i tessuti della cute non avessero a disposizione l’acqua necessaria e utile a mantenere le loro funzioni vitali dovrebbero attingere infatti dalle riserve di melanina, proteina responsabile della cromaticità della pelle umana. Qualora la sua concentrazione diminuisse, anche il colore dell’abbronzatura perfetta verrebbe meno: per evitare ciò, i medici consigliano di bere almeno due litri d’acqua al giorno, possibilmente liscia.

Di straordinaria importanza si può poi rivelare l'uso delle creme idratanti, la cui efficacia nel mantenimento dell'abbronzatura è stata già ampiamente dimostrata. Prima dell'applicazione della crema idratante, viene consigliato un processo di cura della cute che prevede l’eliminazione delle cellule morte, per favorire il ricambio cellulare sulla superficie della pelle. Questo perché le cellule vecchie potrebbero staccarsi e danneggiare quelle buone, facendo perdere loro colore.

Durante questa fase di cura epidermica bisogna prestare attenzione a non utilizzare detergenti troppo aggressivi perchè potrebbero portare via anche le cellule ancora vive. Meglio usare degli oli leggeri e delicati, magari a base di aloe vera oppure di burro di karité, sostanza che ha visto la conferma dei suoi effetti benefici in più di un'occasione.

I segreti per mantenere l'abbronzatura al ritorno dalle vacanze non sono così difficili da applicare. Serve soltanto un po' di buona volontà. Che aspetti?
Lunedì 2 Settembre 2019, 21:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA