Coronavirus, Oms smentisce l'Italia: «Sì può praticare attività fisica, è fondamentale»
di Alessia Strinati

Coronavirus, Oms smentisce l'Italia: «Sì può praticare attività fisica, è fondamentale»

L'Italia sempre più sotto la stretta di misure restrittive dettate dalle esigenze di arginare l'emergenza per il coronavirus. Niente spostamenti, chiusure per diverse attività e niente attività all'aperto. Queste le decisioni prese dal governo, ma l'OMS smentisce l'Italia e spiega che in realtà fare attività fisica non solo è possibile, ma anzi è consigliabile.

Leggi anche > Coronavirus a Roma, nel weekend 30mila controlli e 200 denunciati dalla Polizia locale

Ad oggi, il Decreto del Governo entrato in vigore il 22 Marzo non impedisce di svolgere attività sportive all’aria aperta purché mantenendo la distanza interpersonale di un metro e limitandosi a rimanere nei pressi delle proprie abitazioni. Alcune regioni hanno ordinanze più restrittive, Campania, Sicilia, Friuli e Val d’Aosta hanno vietato qualsivoglia forma di attività sportiva all’aperto, limitando a 200/300 metri da casa.

Un modus facendi che potrebbe avere delle conseguenze non solo sulla forma fisica ma anche sull'umore e sulla stabilità psichica delle persone. Per questo la Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda di creare una routine virtuosa: svegliarsi alla solita ora di sempre la mattina, svolgere attività che impieghino la mente come leggere o lavorare, cucinare cibi sani e fare attività fisica come una breve passeggiata (30 min al giorno per gli adulti, 1 ora al giorno per i bambini).

Ora però, almeno in Italia, questo non è più consentito, non ovunque almeno. Per questo il consiglio migliore è cercare di tenersi in forma in casa, facendo piccoli esercizi in modo abbastanza regolare. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Marzo 2020, 17:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA