Twitter vuole togliere il 'like' per migliorare la qualità del dibattito: ecco cosa sta succedendo

Twitter vuole togliere il 'like' per migliorare la qualità del dibattito: ecco cosa sta succedendo

Twitter potrebbe togliere presto il 'like', o se preferite, il cuore, dalle funzionalità disponibili per gli utenti. Non ci sono ancora conferme ufficiali, ma dalle prime indiscrezioni si tratterebbe di un'iniziativa volta a migliorare la qualità del dibattito sul social network, che oggettivamente negli ultimi mesi è risultata decisamente compromessa.

WhatsApp, ecco gli stickers: in arrivo per tutti nei prossimi giorni



Tra bufale, troll, bot e attacchi hacker, Twitter è diventato forse il social network più idoneo a diffondere l'odio. Lo sanno i politici e i loro social media manager, ma soprattutto lo sanno gli hacker. Quanti di voi, d'altronde, negli ultimi tempi hanno avuto a che fare con tweet intrisi di 'hate speech' pubblicati da utenti che presentano un nickname con una formula molto utilizzata (@nome di battesimo-sequenza di cifre)? Alla fine, le conseguenze sono state inevitabili: solo negli ultimi tre mesi, Twitter ha perso ben nove milioni di utenti.

Per correre ai ripari, come riporta anche il Telegraph, gli sviluppatori del social starebbero pensando di togliere la possibilità di mettere il 'like' ai tweet degli altri utenti, la funzionalità che fino a qualche anno fa consentiva solo di inserire i tweet tra i preferiti. A differenza di altri social network, però, su Twitter tutti possono vedere i 'like' di ogni singolo utente. Anche se può sembrare, a prima vista, molto strano, è chiaro che a livello antropologico una tale potenza del 'like' di certo non aiuta a contrastare fenomeni vari, che vanno dallo 'shitstorming' al cyberbullismo vero e proprio, spesso, se non quasi sempre, attraverso profili anonimi e di dubbia provenienza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA