WhatsAppdown, il Codacons chiede di risarcire gli utenti: «Disservizi che causano pesanti disagi»

WhatsAppdown, il Codacons chiede di risarcire gli utenti: «Disservizi che causano pesanti disagi»

A causa del Whatsappdown e dell'Instagramdown il Codacons chiede a Mark Zuckerberg di risarcire gli utenti. Le piattaforme sono state fuori servizio per quasi un'ora. «In un momento in cui milioni di italiani sono costretti a lavorare in smartworking, disservizi come quello odierno causano pesanti disagi e rallentano l’attività dei cittadini, impendendo di inviare messaggi anche importanti - spiega il Codacons. - Anche Instagram risulterebbe coinvolto nei disagi, ma è soprattutto il down di Whatsapp a scatenare le ire degli utenti e a creare i maggiori problemi».

 

«Non è la prima volta che in Italia si registrano simili black out, che in questo periodo di emergenza sanitaria e di smartworking forzato appaiono ancora più gravi - prosegue l’associazione. - Per questo chiediamo a Facebook, proprietaria di WhatsApp e Instagram, di risarcire in modo automatico tutti gli utenti italiani coinvolti nel disservizio odierno, studiando assieme al Codacons le forme di indennizzo più adeguate».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Marzo 2021, 20:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA