I 5 segreti del business online secondo Mik Cosentino, ex campione di nuoto oggi imprenditore
di Ida Di Grazia

I 5 segreti del business online secondo Mik Cosentino, ex campione di nuoto oggi imprenditore

Quali sono i segreti per ottenere successo grazie al proprio business online? Michele “Mik” Cosentino, ex campione italiano di nuoto agonistico e oggi infoimprenditore di successo - termine da lui coniato - con oltre 2 milioni di euro annui di fatturato, spiega i 5 passi fondamentali da seguire per sfruttare e monetizzare al massimo la presenza della propria attività economica sul web.  Il suo nuovo e quinto libro, l’unica guida all’infobusiness mai scritta e disponibile in Italia, sarà edito da Mondadori e sarà acquistabile ad ottobre in tutte le librerie.
Ma il suo progetto principale è “Liberati dalle catene”, il suo unico corso dal vivo aperto al pubblico che andrà in scena al Palacongressi di Rimini il 28, 29 e 30 settembre, che gli consentirà di illustrare passo a passo il percorso che gli ha permesso di passare da ex nuotatore in ristrettezze finanziarie a milionario del web.

Tv e smartphone i “killer” delle coppie. Rapporti in crisi anche sotto le lenzuola​
WhatsApp per Android, da novembre foto e video saranno eliminati: ecco come salvarli​


 
Il primo passo verso l’architettura di un perfetto infobusiness, altro concetto creato dallo stesso Cosentino, consiste nel non incorrere nel più comune degli errori, ovvero credere che tutto possa essere fonte di guadagno non appena digitalizzato.
Per questo risulta decisivo saper analizzare i propri talenti, passioni o attitudini personali in maniera oggettiva sin dal principio.
Al fine di costruire un impero online, o anche solo un business sostenibile, è dunque fondamentale specializzarsi e saper dominare in maniera unica e completa la propria materia specifica – domandandosi ogni giorno quali sono i 5 problemi irrisolti nel mercato di competenza sui quali pensiamo di poter interagire positivamente.
 
Il secondo passo, dopo aver individuato precisamente il nostro campo di interesse e il suo mercato di riferimento, ci porta a considerare questi 3 livelli imprescindibili per dare la corretta direzione al nostro progetto online: macro mercati, sotto mercati e nicchie di mercato.
I macro mercati si compongono sostanzialmente di tre categorie principali - Salute, Ricchezza, Relazioni -, ed ogni business di successo farebbe bene a rientrarvici.
Si passa poi alla scelta dei sotto mercati; nel settore Salute, ad esempio, troveremo sotto categorie sempre più precise e definite come allenamenti, diete, consigli nutrizionali e mille altre sfaccettature.
Una volta definito il sotto mercato, l’ultimo step è quello di creare una propria nicchia.
Individuare nei concorrenti quei punti deboli che creano malcontento tra i clienti, può rivelarsi un’arma molto efficace per spostare l’attenzione dei consumatori verso il nostro business.  
 
Il terzo passo, prosegue l’infoimprenditore Cosentino, è la creazione e realizzazione di un “infoprodotto”.
Con questo termine si intende il prodotto finale dell’infobusiness, interamente digitale, che può essere il mosaico compiuto di tanti elementi quali libri, ebook, corsi (sia audio che video), seminari, coaching e mastermind.
Grazie all’infoprodotto ed alle sue diramazioni, è possibile affiancare il cliente proponendogli una visione a lungo termine in grado di coronare le sue aspettative nella maniera più lineare possibile.
 
In seguito, e questo è il quarto passo, bisogna consegnare l’infoprodotto al pubblico.
Qua entra in gioco il concetto di “funnel marketing”, un vero e proprio imbuto in grado di incanalare ed indirizzare il pubblico attraverso i prodotti creati in maniera intelligente – partendo da quelli basici e gratuiti fino a quelli più costosi, e quindi in grado di offrire al cliente un’esperienza superiore per qualità e coinvolgimento.
 
Il quinto e ultimo passo per un perfetto business online in grado di produrre entrate è la fase di lancio.
Si mostra il prodotto al pubblico per la prima volta attraverso dei test, mostrando inizialmente solo alcuni dei benefici essenziali offerti, che confermeranno o meno il suo buon funzionamento sul mercato grazie ai feedback.

 
Martedì 28 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME