"Facebook è cresciuto troppo, non può nulla contro revenge porn e violenza". L'inchiesta choc

"Facebook è cresciuto troppo, non può nulla contro revenge porn e violenza". L'inchiesta choc


Il regno privato di Marc Zuckerberg non è stato mai messo così a nudo. Dopo una lunga inchiesta il Guardian ha rivelato le regole guida di Facebook su temi come violenza, razzismo, terrorismo e pornografia. Il noto quotidiano britannico è entrato in possesso di centinaia di documenti giudicati top secret.



Una fonte del quotidiano sostiene che «Facebook non è in grado di controllare i suoi contenuti, è cresciuto troppo in fretta, raggiungendo dimensioni enormi». Difficile per esempio reagire in casi come il cosiddetto 'revenge porn' (cioè le persone lasciate che si vendicano postando immagini intime e personali per danneggiare l'ex partner): in molte situazioni occorre decidere se l'immagine è appropriata in meno di 10 secondi, vista la mole di lavoro per i moderatori. 
Ultimo aggiornamento: 28 Giugno, 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA