Digitalizzazione delle attività commerciali. Bassu: «Vogliamo aiutare le micro imprese locali»

Digitalizzazione delle attività commerciali. Bassu: «Vogliamo aiutare le micro imprese locali»

Creare un piano marketing ad hoc. È questa la strategia che tutte le attività commerciali locali stanno adottando, soprattutto dal 2021, al fine di superare la concorrenza, fidelizzare i clienti e ambire ad aumentare il fatturato. 

 

Leggi anche > Green pass obbligatorio anche in Italia? Il governo si divide, gli esperti tutti d'accordo: «Facciamolo subito»

 

Il lockdown ha messo in luce per i negozianti l’esigenza di avere un rapporto diretto con i clienti, non solo quando si recano in negozio, ma anche a distanza.

 

A tutto ciò, si aggiunge la concorrenza dell’e-commerce che per molte categorie merceologiche è un ostacolo.

 

La pandemia ha quindi accentuato la digitalizzazione delle imprese e l’importanza del marketing sul territorio per permettere alle attività commerciali locali di prosperare e fronteggiare la crisi. La sfida post pandemia degli imprenditori locali consiste nel saper affrontare una concorrenza territoriale ancora più agguerrita e tornare ad attirare clientela in modo continuativo.

 

Queste sono le previsioni fatte da Tino Bassu, CEO dell’agenzia Socialness, una realtà strutturata che conta oggi oltre 30 collaboratori, quasi 700 clienti serviti ed è tra le poche marketing agency italiane inserite nell’Optimal Program di Facebook.

 

Con un +40% di fatturato e una maturata esperienza con diversi franchising nazionali e internazionali, il Sistema Socialness™ mira ad aiutare le aziende del territorio, quelle più in sofferenza in questo periodo di crisi. «Il nostro obiettivo – spiega Bassu– è aiutare le micro imprese locali ad intercettare clienti portandoli dall’online all’offline, il regno incontrastato dei big tecnologici. Per queste realtà è importante far conoscere in ambito locale i propri tratti distintivi e consolidarli sul pubblico del territorio. Il Marketing oggi è imprescindibile per le imprese locali, soprattutto in chiave digitale – prosegue Bassu-. Il digital marketing offre innegabili vantaggi, anche per le piccole aziende che puntano a fidelizzare i propri clienti, aumentare il valore di ogni acquisto, definire il posizionamento, creare nuovi contatti e disporre di strumenti utili a misurare in modo concreto i risultati ottenuti. In questi anni – conclude - abbiamo aiutato quasi 700 aziende locali, tra cui ristoranti, parrucchieri, centri estetica, negozi di abbigliamento, agenzie immobiliari, palestre, studi medici e tutte quelle attività legate al territorio che necessitano di avere più clienti e monitorare l’investimento di marketing».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Luglio 2021, 20:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA