Corrente elettrica generata dal wi-fi: «Potremo costruire smartphone senza batterie»

Corrente elettrica generata dal wi-fi: «Potremo costruire smartphone senza batterie»

Un'invenzione che potrebbe presto rivelarsi epocale: gli scienziati del Mit di Boston stanno sviluppando un dispositivo capace di generare corrente elettrica continua a partire dai segnali del wi-fi. Le applicazioni di questa nuova tecnologia, ancora in fase preliminare di sviluppo, sono potenzialmente infinite: tra le varie possibilità, c'è anche quella di produrre smartphone e vari elettrodomestici senza batterie.

Roma, i Casamonica vogliono la casa popolare: domande presentate al Comune



A parlarne è l'Independent: i ricercatori del Mit hanno creato un dispositivo, chiamato 'rectenna', dotato di un'antenna in grado di catturare i segnali wi-fi e di trasformarli in corrente continua grazie ad un materiale innovativo come il disulfide di molibdeno, dotato di soli tre atomi e per questo considerato uno dei più efficaci semiconduttori.

La nuova tecnologia si basa su un assunto fondamentale: tutte le antenne producono elettricità, ma in misura trascurabile. L'elettricità prodotta dalle onde radio, però, genera una corrente alternata. Il nuovo dispositivo, invece, è dotato di un semiconduttore che trasforma la corrente elettrica da alternata a continua. Le sue applicazioni sono potenzialmente infinite: non ci sono solamente smartphone e altri dispositivi elettronici che potrebbero essere prodotti senza batterie, ma grazie alla 'rectenna', in un futuro neanche troppo remoto, potrebbe essere possibile generare corrente elettrica anche per illuminare autostrade.
© RIPRODUZIONE RISERVATA