LG chiude la divisione smartphone. La concorrenza del settore è troppo agguerita
di Paolo Travisi

LG chiude la divisione smartphone. La concorrenza del settore è troppo agguerita

Il colosso coreano LG potrebbe uscire dal mercato degli smartphone. I rumors stanno rimbalzando in rete da diversi giorni e stanno generando anche un piccolo alone di mistero interno alla decisione, visto che pochi giorni fa il portavoce dell'azienda, Ken Hong aveva smentito l'indiscrezione, anche piuttosto seccamente. 

 

Nelle ore scorse, invece, una nuova inversione di rotta. L'amministratore delegato di LG, Kwon Bong-seok, avrebbe inviato un messaggio mail ai propri dipendenti, senza lasciare ombre di fraintendimento. Il motivo? Semplice, la concorrenza nel settore, talmente agguerrita da lasciare il settore mobile di LG senza alternative. Infatti, sono ormai anni che LG Mobile registra perdite costanti da ben 23 trimestri di fila; un'emorragia che sembra inarrestabile, che nessuna delle azioni intraprese è riuscita ad arginare.

 

Gli analisti stimano che la divisione mobile, la cui quota globale è pari al 2%, al gruppo sia costato circa 4,5 miliardi di dollari. Ed ora che succedera? Tre le opzioni sul tavolo: la vendita del ramo aziendale, un'ulteriore riduzione o la chiusura completa, ma senza licenziamenti ha promesso il numero 1 di LG, Kwon Bong-seok.

 

Il fatto curioso è che la notizia arriva nel momento in cui l'azienda coreana sta per presentare il primo smartphone al mondo con display arrotolabile ed aveva annunciato di dedicarsi alla sola produzione di smartphone di fascia alta. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 27 Gennaio 2021, 21:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA