Cane smarrito? L'app NoseId aiuta l'identificazione di fido attraverso la scansione del naso
di Paolo Travisi

Cane smarrito? L'app NoseId aiuta l'identificazione di fido attraverso la scansione del naso

Paura di smarrire il vostro miglior amico a quattro zampe? Un timore lecito, visto che solamente negli Stati Uniti, ogni giorno si perdono circa 27 mila cani ed appena il 5% di loro ha un microchip che ne facilita il ritrovamento ed il riconoscimento.

Ma proprio dall'America arriva un'app che aiuterà a ritrovare il nostro amato fido. Si chiama, NoseId, l'applicazione gratuita per iOS e Android che consente di scansionare il naso del cane, una sorta di carta d'identità unica, l'equivalente delle impronte digitali di noi umani.  

Leggi anche > WhatsApp, in arrivo nuova funzione per riascoltare i messaggi audio prima dell'invio

L'app, lanciata da un noto marchio per animali domestici, nel momento in cui stiamo scrivendo non ancora disponibile in Italia, sarebbe un aiuto non da poco per ritrovare i cani scomparsi, grazie all'immagine del loro naso digitalizzata da NoseId. 

Come funziona esattamente? Semplice ed intuitiva l'app consente di scattare una foto in primo piano del naso di fido, meglio se in un posto con molta luce, dopodiché la foto viene caricata su NoseId, dove vengono richieste ulteriori informazioni, come la taglia e la razza del cane disperso ed un'ulteriore immagine dell'animale a figura intera. NoseId oltre alla forma del naso, tiene conto anche delle rughe del muso e delle increspature sul naso, dettagli che potrebbero fare la differenza. 

In caso di smarrimento, l'utente può lanciare un alert sull'app che immediatamente invia una notifica a tutti coloro che hanno scaricato l'applicazione. L'applicazione è certamente un aiuto nel caso di smarrimento del cane, ma per aiutare il proprietario di fido nella ricerca, presuppone una sua massiccia diffusione, in modo che nel caso in cui l'animale sia ritrovato, la persona sia a conoscenza di NoseId, proceda alla scansione del naso e si metta in contatto con il legittimo proprietario.

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Maggio 2021, 16:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA