Beeper, l'app che unifica le chat di 15 servizi: da Whatsapp a Messenger, tutto in uno. Come funziona
di Paolo Travisi

Beeper, l'app che unifica le chat di 15 servizi: da Whatsapp a Messenger, tutto in uno. Come funziona

15 app in una. Questa la promessa di Beeper, applicazione che semplifica il mondo eterogeneo dei servizi di messaggistica istantanea, permettendone l'utilizzo parallelo all’interno di un unico ambiente. Ciò significa che le chat aperte su WhatsApp, Facebook Messenger, Telegram, Signal, solo per citare le più popolari, saranno visibili ed utilizzabili dentro Beeper. 

Questa nuova piattaforma, ideata da Eric Migicovsky, il fondatore dello smartwatch Pebble (poi venduto a Fitbit), permetterà di non impazzire dietro alle notifiche di ogni chat, che ci segnalano l'arrivo di nuovi messaggi; l'idea, potrebbe significare una piccola rivoluzione, soprattutto in questo periodo in cui lo smart working amplifica la necessità di comunicare.

Beeper sincronizza i dati di tutti i contatti dei 15 i servizi di instant messaging, e li unifica all'interno del proprio spazio, in modo che all'utente basterà rispondere all'interlocutore, e sarà Beeper a smistare la risposta al servizio di riferimento. Per completezza d'informazione elenchiamo le quindici app che possono essere aggregate in Beeper: Whatsapp, Facebook Messenger, iMessage, Android Messages, Telegram, Twitter, Slack, Hangouts, Instagram, Skype, Irc, Matrix, Discord, Signal ed ovviamente Beeper.

Non solo applicazioni di messaggistica, ma anche piattaforme nate per comunicazioni professionali fino ai social. Beeper è riuscita ad aggregare anche servizi proprietari come iMessage di Apple, che Beeper potrebbe di far funzionare anche su pc Windows o Android. Come? Con un sistema ben poco lineare, ma se proprio indispensabile Beeper invierà un iPhone 4S con jailbreak incorporato per consentire la messaggistica su iMessage, dietro un abbonamento mensile di 10 dollari. All'appello mancano, almeno per il momento, app molto popolari nel continente asiatico, ossia WeChat e Line.

Per ora Beeper è disponibile soltanto su invito, ma a breve sarà lanciata su macOS, Windows, Linux, iOS e Android.


Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Gennaio 2021, 14:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA