Lisa Migliorini è The Fashion Jogger: «Se mi sento bella con l'outfit nuovo corro più veloce»

Lisa Migliorini è The Fashion Jogger: «Se mi sento bella con l'outfit nuovo corro più veloce»

Fashion e corsa insieme in un unico account. È quello di Lisa Migliorini, giovane fisioterapista e runner che per prima in Italia ha avuto l’intuizione di unire i due universi solo all’apparenza paralleli. Corre i 10 chilometri sotto i 38 minuti e la mezza maratona in 1 ora e 23, ma non esce mai di casa se prima non ha studiato il suo look nei dettagli. Nel suo account tanto sport e positività, che hanno conquistato più di 80mila followers.



Quando è cominciata l’avventura su Instagram?
«Nel 2016, dopo la laurea, insieme al mio fidanzato Fabio abbiamo creato il blog The Fashion Jogger, che unisce la grande passione per la corsa all’amore che da sempre ho per la moda, e di conseguenza l’account su Instagram».
Fabio continua a far parte del progetto?
«Sì. Lui si occupa del managment e mi scatta le foto, mi segue durante alcuni allenamenti e ad ogni gara». 
Pensava che sarebbe diventato un secondo lavoro?
«Lo abbiamo creato con quella intenzione, anche se non avevamo troppe pretese. Abbiamo cercato di fare le cose per bene, e presto sono arrivati i risultati. Dopo un anno è arrivata la prima collaborazione».
Lascerebbe la fisioterapia per fare l’influencer a tempo pieno?
«Per ora mantengo entrambi. In futuro chissà».
Come si uniscono moda e running? 
«Nello sport la scelta dell’abbigliamento può anche incrementare le prestazioni. E poi sentirsi bella anche con una maglia tecnica fa piacere a ogni donna. Con un completo nuovo ci sentiamo più forti e motivate. Insomma, con l’outfit giusto si corre più veloce (ride)».
Chi sono i suoi followers?
«Persone che corrono o vorrebbero farlo e stanno cercando il coraggio di iniziare». 



Perché è importante condividere i propri risultati con una comunity? 
«Per ispirare gli altri, motivare chi si avvicina allo sport e confrontarsi con chi è a un livello più avanzato».
E le sconfitte?
«Per me è importante condividere cose belle e brutte, sempre se non sono troppo personali. Anche le sconfitte, perché fanno parte della normalità ed è giusto parlarne per imparare a essere positivi e non lasciarsi andare durante le difficoltà».
Quando non corre cura l’outfit allo stesso modo?
«Non lascio mai il mio look al caso. Amo la moda da sempre».
Collaborerebbe con brand non sportivi?
«Mi piacerebbe. Creerei volentieri un’altra pagina solo per il fashion se ne avessi il tempo!». 

ilaria.delprete@leggo.it
Mercoledì 19 Giugno 2019, 07:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA