Greta Menchi, dai video su Youtube alla musica: «Una vita tutta social per essere Fuori di me»
di Ilaria Del Prete

Greta Menchi, dai video su Youtube alla musica: «Una vita tutta social per essere Fuori di me»

Quando Greta Menchi ha cominciato a pubblicare video su Youtube aveva 15 anni. Sugli schermi di computer e smartphone è diventata grande. Poi di strada ne ha fatta: cinema, libri, persino un incontro con Papa Francesco. E ora un progetto musicale targato Sony con il singolo Fuori di me.
Perché ha cominciato a pubblicare video?
«Ero soffocata dalla routine di studentessa di liceo scientifico bilingue e nuotatrice agonistica. Avevo bisogno di una valvola di sfogo».



Crescere davanti a un pubblico di quasi due milioni di persone l'ha influenzata?
«La mia personalità è stata distratta. Quando ci si confronta con così tanti individui diversi la pressione è tanta. Ma io ho vissuto l'esperienza del web diversamente da chi ci si sta affacciando adesso».
Cioè?
«La mia generazione è stata la prima a vivere appieno la realtà social. Abbiamo messo le basi di quello che oggi è meno spontaneo e più studiato. Mi sono goduta una fase più spensierata».
La musica cosa rappresenta nella sua vita?
«Nel tempo ho creato contenuti che ho tenuto per me, ora sento che è arrivato il momento per esprimere anche in questa chiave tutto quello che ho tenuto dentro. E poi nei miei video avevo bisogno di una colonna sonora originale (ride)».
Cosa racconta Fuori di me?
«È un pezzo autoironico. Spensierato. Al primo ascolto fa sorridere, poi ci si può anche riflettere su. Mi piace nascondere nei piccoli dettagli pezzi della mia vita».
Ci sono cose che non ha mai mostrato sui social?
«Molte. Ma chi mi conosce da tanto alcune cose le ha percepite come se fossi una sorella. Il mio obiettivo ora è raccontare a chi mi conosce nelle vesti della Greta quella di Youtube com'è la Greta Menchi da Roma».



Chi è il suo pubblico e come è cambiato?
«Persone che sono cresciute con me. Quando ero più piccola molti erano giovani, ma ora ci sono anche followers più adulti. Ma per me sarà sempre più importante un numero vero rispetto a un numero grande».
Cosa vuole trasmettere?
«Racconto la mia realtà, ma non ho il monopolio delle emozioni. Chiunque è libero di interpretarla e farla propria».
A oggi, qual è la sua modalità di espressione preferita?
«Probabilmente quella del videoclip che ho girato per il singolo, in uscita nei prossimi giorni».
Cosa le riserva il futuro?
«Non ho aspettative. La cosa che mi fa stare meglio è pensare di poter condividere con gli altri quello che ho creato».
riproduzione riservata ®
Mercoledì 8 Maggio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA