Apple, a breve l'opzione per sbloccare iPhone con la mascherina sul viso
di Paolo Travisi

Apple, a breve l'opzione per sbloccare iPhone con la mascherina sul viso

Tempi duri per chi era solito sbloccare il proprio smartphone con il riconoscimento facciale. La mascherina rende impossibile l'identificazione del viso e costringe allo sblocco con impronta digitale (sui modelli più vecchi dove c'era il touch ID, prima di iPhone X) o con codice numerico. Ma Apple sta correndo ai ripari e con il prossimo aggiornamento di iOS 14.5, promette lo sblocco di iPhone con Face ID.

 

C'è un però da aggiungere, perché la funzione utile ed innovativa funzionerebbe solo se l'utente indossa anche un Apple Watch; infatti se lo smartwatch è sbloccato, guardando iPhone si entrerà nel proprio telefono, seppur con un riconoscimento parziale del viso, salvo poi ricevere un avviso vibrazionale sul polso - inviato da Apple Watch - che avvisa dell'avvenuto sblocco.

Per utilizzare l'orologio di casa Apple per lo sblocco, sarà sufficiente attivare la voce “Sblocca con Apple Watch” che apparirà nelle Impostazioni > Face ID e codice. Procedura identica se si sta utilizzando un iPad Pro compatibile con FaceId (aggiornato alla versione iPadOs 14.5) a patto che anche lo smartwatch sia aggiornato all’ultima versione watchOS 7.4. 

Verrebbe da dire che non sia poi un gran problema, quello di sbloccare l'iPhone manualmente, ma è pur vero che sono tanti i professionisti, medici ed infermieri, impegnati in prima linea contro il Coronavirus, per i quali togliere la mascherina non è proprio possibile e per i quali la nuova funzione avrebbe un'enorme utilità. Anche se ancora più utile, sarebbe tornare al riconoscimento delle impronte digitali; pare, infatti, che il prossimo autunno sul nuovo iPhone, il numero 13, venga aggiunto un sensore touch sotto al display.

Per il momento la funzione non è disponibile perché entrambi i sistemi operativi di iPhone e iPad 14.5, sono nella versione beta per sviluppatori, ma pare che la diffusione sia imminente e potrebbe essere la sorpresa più interessante (parlando di sistemi operativi) di questo secondo anno pandemico. 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 9 Febbraio 2021, 14:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA