iPhone con batteria rallentata, Apple taglia i prezzi e chiede scusa

iPhone con batteria rallentata, Apple taglia i prezzi e chiede scusa

  • 308
    share
Apple ha chiesto ufficialmente scusa ai suoi clienti per la vicenda degli iPhone rallentati a causa della batteria invecchiata. In una lettera aperta e pubblicata su internet, l'azienda di Cupertino ha annunciato il taglio dei prezzi delle batterie fuori garanzia, che costeranno 29 dollari invece dei 79 chiesti oggi. A partire da gennaio e fino a dicembre, Apple darà il via alla campagna di sostituzione che interesserà i modelli di iPhone dal 6 in poi. Nella lettera, la società ha anche anticipato che inserirà all'interno del prossimo aggiornamento del sistema operativo iOS una funzione che permetterà di monitorare lo stato della batteria.

LEGGI ANCHE ---> WhatsApp, a partire dal 31 dicembre 2017 smetterà di funzionare su alcuni smartphone: ecco quali

LEGGI ANCHE ---> Samsung, problemi per il Note 8: alcuni smartphone non si ricaricano

Nei giorni scorsi, sul portale Reddit.it alcuni utenti avevano sollevato la questione relativa a rallentamenti inspiegabili dell'iPhone. Dopo alcuni test, era emerso che a perdere prestazioni erano gli smartphone con batterie più vecchie e meno performanti. Alla luce dei risultati postati dagli utenti, Apple aveva ammesso di aver inserito in iOS una funzione che rallenta i telefoni, impostando una differente gestione energetica in presenza di una batteria non più ottimale. Secondo i clienti, oggi riuniti in alcune class action negli Stati Uniti, questa mossa avrebbe spinto molti utenti a sostituire non il componente invecchiato, bensì lo smartphone con uno nuovo.
Venerdì 29 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME