Rafa Nadal senza pace, ancora guai agli addominali. Lo spagnolo dà forfait anche in Canada

Il campione spagnolo è costretto a dare forfait in Canada per cercare di arrivare agli Us Open in forma

Rafa Nadal senza pace, ancora guai agli addominali. Lo spagnolo dà forfait anche in Canada

Dopo un avvio di stagione sorprendente, Rafa Nadal è costretto a un altro ritiro. Il 36enne maiorchino ha vinto il suo secondo Australian Open della carriera e il 14esimo Roland Garros della carriera. Nessuno meglio di lui sulla terra rossa francese nella storia, ma adesso i guai fisici lo hanno bloccato di nuovo. Rafael Nadal si è ritirato dal prossimo Montreal Open a causa dell'infortunio addominale che lo aveva fermato a Wimbledon.

Leggi anche > Wimbledon, Nadal si ritira: niente semifinale con Kyrgios. «Non posso giocare con questo dolore»

L'impresa a Wimbledon e il ritiro

Tutto è iniziato al torneo di tennis più antico e prestigioso del circuito. Rafa Nadal nei quarti di finale sull'erba di Wimbledon ha compiuto un'impresa eroica. Nonostante un infortunio agli addominali è riuscito a battere l'americano Taylor Fritz, dopo più di 4 ore di gioco e nonostante il padre dagli spalti gli abbia consigliato più volte di ritirarsi. Il dolore, però, nei giorni successivi è stato troppo e il campione ha dovuto abbandonare il sogno di vincere anche Wimbledon, dando forfait in semifinale con Nick Kyrgios. «Non posso giocare con questo dolore», dichiarò in terra inglese, promettendo di mettersi subito a lavoro per arrivare pronto ai tornei d'oltreoceano.

Il forfait in Canada

Sul suo profilo Instagram aveva informato i follower che era tornato a lavorare sul campo con degli scatti e una didascalia rincuorante: «Back to work!», si torna a lavoro. Purtroppo, però, lo spagnolo non è ancora guarito. Il dolore all'addome è ancora presente e, così, Rafa nadal ha deciso di saltare il Montreal Open per arrivare in forma per il prestigioso US Open, il grande Slam al quale non vuole certo mancare. Sul sito ufficiale del torneo canadese, Nadal ha annunciato il suo forfait: «Mi alleno da un po' senza servire e ho iniziato con il servizio quattro giorni fa. Tutto è andato bene, finora. Ma ieri, dopo il mio normale allenamento, ho sentito un leggero fastidio all'addome e oggi è ancora presente. Dopo aver parlato con il mio medico, preferiamo prendere le cose in modo conservativo e concederci qualche giorno in più prima di iniziare a gareggiare. Vorrei ringraziare Eugene Lapierre, il direttore del torneo, e tutta la sua squadra per avermi compreso e supportato e questa decisione. Sono molto triste di non poter essere a Montreal. È un torneo che ho vinto cinque volte e mi piace giocarci. Spero seriamente di poter tornarci per giocare davanti a un pubblico fantastico».


Ultimo aggiornamento: Sabato 6 Agosto 2022, 16:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA