Australian Open, Berrettini agli ottavi: ma che sofferenza per battere la rivelazione Alcaraz

Australian Open, Berrettini agli ottavi: ma che sofferenza per battere la rivelazione Alcaraz

Serve la maratona dei 5 set a Matteo Berrettini per imporsi agli Open d'Australia sul muscolare spagnolo Carlos Alcaraz, 18 anni, 31° nella classifica Atp, uno dei pochi avversari del circuito più giovani di lui, persino in predicato di prendere l'eredità di Rafa Nadal.

 

Berrettini, 25 anni, 7° al mondo, ha vinto dopo 4 ore e 13 minuti il quinto set al tie break (10-5) dopo aver passeggiato nel primo 6-2, faticato nel secondo 7-6, tracollato nel terzo e nel quarto (4-6, 2-6), con il caldo del pomeriggio di Melbourne che si faceva sentire nella Rod Laver Arena. Ora lo attendono gli ottavi di finale. Berrettini, dopo un esordio non semplice con lo statunitense Brandon Nakashima, n.68 Atp, battuto in 4 set, al secondo turno aveva lasciato un set allo statunitense Stefan Kozlov, n.169 del ranking, in tabellone grazie ad una wild card.

 

 

 

Eliminato nel frattempo anche Sonego in 4 set dal serbo Nella prima prova stagionale dello Slam in corsa sui campi in cemento del Melbourne Park il tennista torinese, n.26 del mondo, ha ceduto 6-4, 6-7(8), 6-2, 7-5 al serbo Miomir Kecmanovic, n.77 del ranking, dopo 3 ore e 22 minuti di gioco. Sonego al primo turno aveva battuto lo statunitense Sam Querry, ripetendosi nel turno successivo sul tedesco Oscar Otte.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Gennaio 2022, 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA