Internazionali d'Italia, ok al pubblico dagli ottavi: gare anticipate e 25% di spettatori
di Claudia Faggioni

Internazionali d'Italia, ok al pubblico dagli ottavi: gare anticipate e 25% di spettatori

Finalmente il pubblico, per un graduale - ma incoraggiante - ritorno alla normalità. Dopo l'inusuale edizione a porte chiuse dello scorso settembre, gli Internazionali Bnl d'Italia tornano ad illuminare la primavera romana nelle date abituali, segnando anche la prima apertura dello sport italiano al pubblico.

 

L'annuncio ieri alla presentazione del torneo, dopo la firma del decreto da parte del sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali: È un importante messaggio di fiducia per lo sport italiano ha ammesso l'ex schermitrice, seguita dalla sindaca Raggi: Un risultato ottenuto grazie al lavoro di squadra.

 

Il torneo prenderà il via sabato con le qualificazioni, ma potrà aprire le porte al pubblico dagli ottavi di giovedì 13 fino alle finali di domenica 16. Il decreto prevede che si possano ammettere spettatori fino al 25 per cento della capienza degli impianti ha spiegato il presidente Fit Binaghi. Abbiamo organizzato tre zone con ingressi e uscite separati e anticipato di un'ora l'inizio delle competizioni (al via alle 10), mentre il serale sarà sdoppiato su due campi, con un match alle 18 e uno alle 19.

 

L'Italia sogna in grande, sperando di celebrare sui campi romani il momento d'oro del tennis maschile: già in tabellone il numero 1 azzurro Matteo Berrettini, con in tasca il trofeo appena conquistato a Belgrado, e la stella Jannik Sinner oltre a Fognini e Sonego, mentre tre delle quattro wild card sono già state assegnate a Travaglia, Caruso e Musetti (per le donne, invito a Giorgi, Trevisan e Cocciaretto). Tra gli altri, partecipazione d'eccellenza con 19 dei primi 20 giocatori del mondo, compresi il numero 1 Djokovic e il numero 2 Nadal. Unico assente Roger Federer, il cui ritorno in campo è previsto a fine mese a Ginevra.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Maggio 2021, 09:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA