Djokovic di nuovo in stato di fermo: l'Australia annulla il visto. Stanotte l'udienza decisiva

Djokovic di nuovo in stato di fermo: l'Australia annulla il visto. Stanotte l'udienza decisiva

Nadal: "L'Australian Open è molto più importante di qualunque giocatore"

Novak Djokovic è di nuovo in detenzione. Lo hanno reso noto i suoi avvocati. Secondo il governo, infatti, la presenza in Australia del numero uno del tennis mondiale, non vaccinato contro il Covid, «potrebbe incoraggiare il sentimento contro i vaccini». Le autorità australiane hanno presentato per questo una memoria davanti alla giustizia, chiedendo l'espulsione del serbo dal Paese. 

 

Djokovic, la mamma lo difende: «In pubblico senza mascherina? Non sapeva di essere positivo»

 

 

«L'Australian Open è molto più importante di qualunque giocatore». Sono le parole di Rafa Nadal (nella foto, in alto) commentando la situazione di Novak Djokovic, ancora in stato di fermo in attesa che venga discusso il suo appello contro l'espulsione dall'Australia. «L'Australian Open sarà un grande Australian Open con o senza di lui», ha concluso lo spagnolo. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Gennaio 2022, 22:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA