Djokovic, l'indiscrezione: «Almeno tre giocatori dell'Australian Open hanno la stessa esenzione dal vaccino»

Djokovic, l'indiscrezione: «Almeno tre giocatori dell'Australian Open hanno la stessa esenzione dal vaccino»

A Djokovic è stato annullato il visto all'arrivo in Australia perché i funzionari hanno stabilito che la sua documentazione era insufficiente per consentirgli di entrare nel Paese senza vaccinazione

Almeno altri tre partecipanti agli Australian Open con la stessa esenzione medica di Novak Djokovic sarebbero riusciti a entrare nel Paese. È quanto riporta l'Independent sottolineando che anche altri giocatori potrebbero avere il permesso di entrare alle medesime condizioni la settimana prossima. 

 

Leggi anche > Djokovic, dopo il papà parla anche la mamma: «Prigioniero in un hotel per immigrati, insetti e cibo terribile»

 

A Djokovic, invece, è stato annullato il visto all'arrivo in Australia perché i funzionari hanno stabilito che la sua documentazione era insufficiente per consentirgli di entrare nel Paese senza vaccinazione. La vicenda è diventata un caso diplomatico e la ricaduta politica, sia a livello nazionale che internazionale, si è intensificata quando il team legale di Djokovic ha preparato i documenti per il ricorso.

 

Una fonte ha dichiarato a Reuters che altri partecipanti al Grande Slam sono entrati in Australia in queste modalità. Inoltre, potrebbero essere state concesse esenzioni simili anche a giocatori o funzionari che devono ancora arrivare in Australia, ha aggiunto la fonte. Solo questa settimana sono state presentate 26 richieste di esenzione, ma solo alcune sono state approvate. 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 8 Gennaio 2022, 10:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA