Il sogno di avere lo stadio Flaminio sta per svanire, che insulto al popolo laziale
di Guido De Angelis

Il sogno di avere lo stadio Flaminio sta per svanire, che insulto al popolo laziale

Il sogno del popolo laziale di avere lo stadio Flaminio sembra stia per sparire. L’intervento nella mia trasmissione della mattina su Radiosei del portavoce del sindaco Gualtieri, l’assessore allo sport Onorato, presuppone   questo scenario. Sarebbe un duro colpo per i tifosi della Lazio che da anni chiedono a gran voce di ritornare a giocare proprio dove la prima squadra della capitale è nata. Un quadrante affascinante nel cuore di Roma sotto la collina di Parioli quello del Flaminio, dove la Lazio potrebbe sviluppare iniziative di ogni genere vedi museo, mostre e chissà quante altre cose... Lotito non parla è questo non depone a nostro favore. Non solo, ci sono società fortemente interessate a rilevare l’impianto tra queste anche il Credito Sportivo. Questa cosa è inaccettabile...Come può Lotito non provarci nemmeno. L’assessore e il sindaco si sono messi a disposizione totalmente, eppure da Formello il silenzio. Sarebbe il più grande insulto alla storia Laziale se Lotito rifiutasse almeno a trattare e lottare pur di avere l’impianto. Sarebbe il più grande regalo invece della sua gestione ai tifosi della Lazio e sono convinto che l’ambiente si ricompatterebbe, ma lo stesso presidente sarebbe ricordato nel tempo come il presidente che ha riportato a casa la storia della Lazio, quella culla del vecchio campo della Rondinella dove tutto iniziò per poi passare a pochi metri di distanza il vecchio “nostro” Flaminio dove prima Piola e fino a Di Canio sono stati i grandi protagonisti con la maglia celeste...


Ultimo aggiornamento: Venerdì 6 Maggio 2022, 16:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA