Tokyo2020, Fioravanti stella italiana nel surf: «Alle Olimpiadi per fare la storia»
di Marco Lobasso

Tokyo2020, Fioravanti stella italiana nel surf: «Alle Olimpiadi per fare la storia»

Primo e unico italiano a prendere parte all'Olimpiade giapponese, nel surf che esordisce a Tokyo. Leonardo Fioravanti è già nella storia dello sport italiano, ma lui, romano di 23 anni, con il fisico che sembra un protagonista eroico di Baywatch, vuole entrarci dalla porta delle medaglie. Alla sua prima volta, tutto subito, con ambizione e sfrontatezza.

 

Leggi anche > Tokyo 2020: il calendario del programma delle gare giorno per giorno

 


Dove può arrivare davvero Leonardo Fioravanti?
«Lontano, è un sogno essere qui, ma non mi accontento. Non sono qui solo per partecipare, sono venuto per vincere. Ce la metterò tutta per portare a casa una medaglia».

 


Che Olimpiade sarà senza pubblico e dopo tutte le polemiche che ci sono state?
«È la prima Olimpiade della mia carriera, quindi non ho un precedente con cui fare confronti. Ovviamente poter aver il tifo è speciale, ma vedremo cosa succederà, la cosa importante è gareggiare e vincere».

 


È la prima volta del surf ai Giochi. Che impatto potrà avere a livello promozionale e in tv?
«Sicuramente il surf crescerà tantissimo, perché è un evento incredibile e la partecipazione olimpica è un evento storico. Aiuterà il surf ad avere più visibilità in Italia, a farlo crescere in termini di visibilità e di attrattiva per gli sponsor».

 


Che Italia si aspetta Fioravanti a questi Giochi, lei unico nel surf ma altri 383 azzurri nelle varie discipline. Pioggia di medaglie?
«Già abbiamo un numero record di qualificati. Ci sono tutte le condizioni per fare qualcosa di incredibile, secondo me l'Italia farà la storia. Io spero di far parte di quella storia».

 


riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Luglio 2021, 10:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA