Pechino 2022, alle Olimpiadi invernali niente spettatori dall'estero. «Solo residenti in Cina»

Pechino 2022, alle Olimpiadi invernali niente spettatori dall'estero. «Solo residenti in Cina»

Il Cio comunica tutte le regole anti Covid. Nessun obbligo di vaccino per gli atleti

Dopo le Olimpiadi di Tokyo 2020 disputate a porte chiuse senza pubblico, quelle invernali di Pechino 2022 non potranno avere spettatori dall'estero. Lo ha annunciato il Cio, che ha reso noto che a causa della pandemia di Covid-19 non saranno ammessi spettatori stranieri ai Giochi che si svolgeranno tra il 4 e il 20 febbraio, né per le successive Paralimpiadi. Saranno ammessi soltanto spettatori residenti in Cina, sulla base di criteri di sicurezza anti contagio ancora da specificare, in modo da non ripetere gli stadi vuoti delle Olimpiadi di quest'estate a Tokio.

 

Gli atleti non sono obbligati a vaccinarsi, ma chi non sarà immunizzato dovrà rimanere in quarantena per 21 giorni dopo l'arrivo in Cina. Gli atleti rimarranno in una 'bolla Covid' con alberghi, trasporti e strutture per l'allenamento dedicati, a partire dal 23 gennaio fino alla loro partenza dalla Cina. Tutti dovranno sottoporsi a test Covid giornalieri. Anche gli altri visitatori stranieri, come dignitari e giornalisti, dovranno rimanere confinati in bolle Covid senza potersi muovere liberamente a Pechino. Chi non alloggerà al villaggio Olimpico dovrà risiedere in speciali hotel con rigide regole anti Covid.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29 Settembre 2021, 21:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA