Milano-Cortina 2026, Sala: «Per il Piemonte la porta è chiusa»

Milano-Cortina 2026, Sala: «Per il Piemonte la porta è chiusa»

Per il Piemonte è ormai chiusa la porta dei Giochi invernali 2026 conquistati da Milano-Cortina, secondo il sindaco del capoluogo lombardo, Giuseppe Sala. «Oggettivamente sì, perché voglio vedere adesso chi rinuncia alle sue gare. Mi è sembrata un'uscita strana quella del governatore Cirio, lo rispetto ma prima lavorare e poi parlare, non il contrario - ha commentato Sala al suo arrivo alla Stazione Centrale dopo il viaggio in treno da Losanna -. Bisognava pensarci prima, questa è una formula perfetta».

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel suo discorso di ringraziamento al Consiglio comunale, dopo la vittoria di Milano e Cortina che sono state scelte per ospitare i Giochi olimpici invernali del 2026, ha fatto un «invito alla politica» che «spero non voglia avere un ruolo sempre direttivo e di indirizzo su ogni minima cosa, altrimenti sarebbe un errore». «Il mio invito alla politica, e prima di farlo mi guardo anche io allo specchio, è di avere la saggezza di sapere che ci sono fasi in cui può scegliere le formule giuste ma poi deve dare autonomia - ha aggiunto -. Le Olimpiadi poi devono essere coniugate all'idea della città che vogliamo, non avrebbero senso se fossero altro rispetto al percorso della città, devono sposare questo percorso». Il sindaco in aula ha poi ringraziato anche l'opposizione oltre alla sua maggioranza.

Martedì 25 Giugno 2019, 15:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA