Tokyo 2020, la Luiss schiera i Magnifici 9: da Tortu a Tamberi, ecco chi sono

Video
di Raffaele Pezzarossa

Mancano solo quattro giorni all'inizio dei tanto attesi Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e c'è già chi può festeggiare una prima vittoria simbolica, a prescindere da quelli che saranno i risultati sportivi nelle singole specialità. È il caso della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (Luiss) di Roma, unico ateneo italiano che sviluppa un progetto di Academy sportiva e di Dual Career, programma nato ormai sei anni fa e che consente ai giovani atleti di conciliare formazione universitaria e sport.

Tra questi atleti che dividono la propria vita tra libri e agonismo sportivo spiccano quelli che sono stati battezzati col nome di Magnifici 9che voleranno in Giappone con gli oneri e gli onori di rappresentare il proprio Paese ma anche la propria Università nell’evento sportivo più importante al mondo.

Chi sono i Magnifici 9

Filippo Tortu è solo la punta dell'icerberg di questo drappello di sportivi che proveranno a riempire di gioielleria il medagliere azzurro. In pedana avremo la determinazione del saltatore Gianmarco Tamberi, che come il velocista milanese è iscritto al corso di Laurea Triennale in Economia e Management. Lo stesso frequentato anche dallo schermidore Giorgio Avola, che onorerà la bandiera italiana insieme a Luca Curatoli, studente di Giurisprudenza e a Davide Di Veroli, iscritto ad Economia e Management, che partirà nelle vesti di prima riserva.

E non solo uomini: Letizia Paternoster, che ha deciso di dedicare la sua vita anche alle Scienze Politiche, vestirà la maglia azzurra nel ciclismo su pista, mentre Federica Cesarini, neoiscritta al primo anno del corso di Laurea Magistrale in Governo Amministrazione e Politica, sarà impegnata nel canottaggio, così come Vincenzo Abbagnale, che è inutile presentare visto l'ingombrantre cognome sulle spalle, che studia  Marketing e che partirà da riserva.

Chiudiamo col pesista Donato Telesca, non per importanza chiaramente, che gareggerà alle Paralimpiadi dal 24 agosto. Il 22enne del resto, già laureatosi peraltro in Economia e Management, solo due settimane fa ha firmato il record europeo nella Coppa del mondo a Dubai. Chiude i Magnifici il centrocampista della Nazionale e dell’Atalanta Matteo Pessina, che non parteciperà alle Olimpiadi chiaramente ma tiferà da casa per i suoi colleghi, con già al collo la sua medaglia d'oro di campione d'Europa ad Euro 2020.

 

Orgoglio Luiss

Saranno le Olimpiadi dello sport ma anche dell'orgoglio e della cultura quella della Luiss Guido Carli, che avrà un'ulteriore vetrina per promuovere e valorizzare il duro lavoro e la grande programmazione sviluppate negli ultimi anni, che hanno portato ad altri importanti risultati. 

Iniziando dalla squadra di basket dell’Università – oggi in serie B, terza categoria nazionale nell'universo della palla a spicchi – l'università negli anni ha incluso discipline come l’atletica leggera, il calcio, il canottaggio, il rugby, il tennis, il windsurf, il triathlon, il nuoto, il golf, l’equitazione, il ciclismo e lo sci. Ad oggi, l’Academy Luiss conta 18 team in 14 discipline sportive, e con il progetto "Luiss Sport per Tutti" si rivolge all’intera comunità studentesca (già coinvolti oltre 1600 ragazzi).

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Luglio 2021, 21:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA