Luigi Samele, chi è lo schermidore che si gioca l'oro nella sciabola

Luigi Samele, chi è lo schermidore che si gioca l'oro nella sciabola

Prima giornata di Olimpiadi a Tokyo 2020 e già due azzurri con la possibilità di giocarsi un'oro. In mattinata era stato Vito Dell'Aquila il primo a strappare il pass per la finale dei 58kg nel taekwondo, mentre qualche ora dopo Luigi Samele ha vinto la sua semifinale contro Kim Jung-hwan, rimontando pazzescamente da 7 a 12 e infilando 8 stoccate consecutive. Conosciamo meglio lo schermidore foggiano.

Nascita e successi

È nato nel 1987 nella Puglia del nord, è alto 190 centimetri ed è stato istruito dal maestro di scherma Andrea Terenzio. È tesserato, come prevedibile, nelle Fiamme Gialle e vanta già un palmares di tutto rispetto, avendo già vinto ori a europei, mondiali, coppa del mondo, giochi del mediterraneo, ecc. Gli manca però il successo più grande, quello alle Olimpiadi appunto, dove il massimo risultato che è riuscito a raggiungere in carriera è il bronzo a squadre di Londra 2012, quando aveva "solo" 25 anni. 

Vita privata

È fidanzato con Olga Kharlan (che invece un oro alle Olimpiadi lo ha già vinto), come lui atleta di scherma, proveniente dall'Ucraina e di anni 30. Il 34enne pugliese è molto attivo sui social, specialmente su Instagram, dove mette in mostra tutti i suoi interessi che vanno oltre la vita di pedana. Il golf, la palestra, i viaggi e... la sua compagna, ovviamente.


Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Luglio 2021, 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA