Tokyo 2020, le semifinali dei 100 metri con Jacobs e Tortu: cresce l'attesa. C'è anche Tamberi nell'alto

Tokyo 2020, le semifinali dei 100 metri con Jacobs e Tortu: cresce l'attesa. C'è anche Tamberi nell'alto

L’Italia sogna anche nei 100 metri, una delle gare simbolo dell’atletica e dei giochi.  L'Italia sogno dopo il lampo di ieri Marcell Jacobs è scatenato nella batteria olimpica dei 100 metri. Stampa un sensazionale 9.94, lima un centesimo al suo record italiano (realizzato a Savona il 13 maggio di quest'anno) e apre scenari finora solo sognati. Un'azione regale, potente, ma allo stesso tempo reattiva, con piedi che esplodono sul terreno, ed una parte conclusiva priva di particolari ansie o tensioni, rilassata, praticamente in folle. Un razzo, complimentato nel dopo gara dagli sprinter di mezzo mondo, a forza di “bro, man” e “good job”. E dire che la gara del bresciano, in qualche dettaglio, non è sembrata perfetta. L'avvio, in particolare, non è apparso quello di Torun, dove, nel marzo scorso, vinse l'oro europeo dei 60m indoor; ma una volta messa in moto, questa è una macchina che diventa inarrestabile. Nella sua batteria, il secondo classificato (il giamaicano Seville, 10.04), prende un metro, gli altri circa un paio.

 

 

Tokyo 2020. Jacobs vola in semifinale dei 100 con il record italiano (9"94): «Sento il tifo di tutti»

 

E a rendere magnifica la serata giapponese, arriva anche la qualificazione di un ritrovato Filippo Tortu, autore di un 10.10 (0.6) che garantisce il passaggio del turno in semifinale, e che rappresenta il suo miglior crono 2021. Il milanese è schierato al via di una batteria difficile, resa ancor più complicata da due false partenze (una prima non assegnata, una seconda che costa l'olimpiade al nigeriano Oduduru). La vince il canadese De Grasse, che da fine psicologo sceglie di mandare messaggi inquietanti agli avversari (americani in primis), correndo in 9.91, miglior tempo del round proprio davanti a Jacobs. Pippo è in prima corsia, e al suo fianco la seconda è vuota: la condizione peggiore per uno sprinter. Lui non si perde d'animo, reagisce, lotta, si tuffa come d'abitudine sul traguardo, e arpiona il ticket per la semifinale con il secondo dei tempi di recupero (è costretto a farne uso addirittura lo statunitense Bromell, autore di un inatteso 10.05).

 

 

Stamani quindi, Marcell Jacobs e Filippo Tortu si preparano ad affrontare le semifinali (e nello stesso giorno si disputerà l’eventuale finale). Ma quando sono semifinali e finale dei 100 metri? In che data e a che orario Jacobs e Tortu tornerà in pista?

 

Le semifinali dei 100 metri di atletica scattano alle 12.15 (ora italiana) di domenica 1 agosto: Tortu correrà nelle seconda semifinale (ore 12.23) mentre Jacobs correrà la terza semifinale (ore 12.31). La finale dei 100 metri si correrà lo stesso giorno alle ore 14.50, ultimo evento del programma di giornata.

 

Non solo cento metri. C'è anche un'altra grande finale in questa domenica per l'atletica ai Giochi di Tokyo. Alle 12.10 comincia il salto in alto. Tra i favoriti per la conquista della medaglia d'oro c'è Gianmarco Tamberi. L'azzurro, 29 anni, salterà per dodicesimo su 13 finalisti.

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 1 Agosto 2021, 12:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA