MotoGP Le Mans, le pagelle: Miller dominatore, che rimonta Zarco e Bagnaia. Rossi sfortunato
di Daniele Petroselli

MotoGP Le Mans, le pagelle: Miller dominatore, che rimonta Zarco e Bagnaia. Rossi sfortunato

MILLER - voto 8: Sperava nella pioggia l'australiano, che al cambio moto si è preso pochi rischi, non ha forzato il ritmo e dopo la caduta di Marquez ha mantenuto la testa, difendendosi bene da Quartararo. Un bis importantissimo dopo Jerez. DOMINATORE

 

ZARCO - voto 7.5: Ha fatto vedere per tutto il weekend buone cose, poi in gara ha dato il meglio, con una grande rimonta che lo ha portato sul podio, in seconda posizione. Con qualche in giro in più chissà... PROFETA IN PATRIA

 

QUARTARARO - voto 7: Un podio importante, non ha voluto correre rischi una volta finito lì davanti, perché per il Mondiale sarebbe stato un guaio far segnare uno zero. Un podio in casa che vale una vittoria. CALCOLATORE

 

PETRUCCI - voto 7: Lo scorso anno in Ducati aveva dominato, quest'anno in KTM con tante difficoltà ma si è ritrovato nella pista amica, giungendo quinto. E speriamo che per il ternano sia un segnale di fiducia importante. RINVIGORITO

 

BAGNAIA - voto 6.5: Da sedicesimo a quarto, per il pilota italiano purtroppo era molto complicato recuperare dopo una qualifica disastrosa. Peccato perché l'ex leader della generale sperava di fare molto di più sul circuito amico. 

 

MARQUEZ - voto 6: Per il coraggio che ci ha messo oggi, in condizioni estreme, merita comunque la sufficienza. Due cadute, per fortuna senza conseguenze, per lo spagnolo, che sul bagnato era il più forte di tutti. Un paio di giri in testa, per riassaporare il dolce gusto dei bei tempi. Che però torneranno presto. Perché rimane un fenomeno. CORAGGIOSO

 

ROSSI - voto 6: Una buona partenza, poi la manovra di Espargaro lo ricaccia immeritatamente indietro. La rimonta si ferma comunque in undicesima posizione. Peccato, perché forse poteva ottenere qualcosa di più stavolta. SFORTUNATO

 

MORBIDELLI - voto 5: Con un ginocchio ballerino, di nuovo a terra ma per una manovra non molto delicata di Pol Espargaro. Peccato per Morbido, poi ultimo, che sperava di continuare nella sua rimonta in classifica. E invece, ancora una volta, deve leccarsi le ferite. DELUSO


Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Maggio 2021, 14:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA