MotoGp, Gp Misano 2, le pagelle: Valentino Rossi spreca, Vinales si rimette in corsa per il titolo
di Daniele Petroselli

MotoGp, Gp Misano 2, le pagelle: Valentino Rossi spreca, Vinales si rimette in corsa per il titolo

VINALES – voto 7: finalmente un colpo da parte dello spagnolo, che ha fatto dell’incostanza una sua peculiarità. Stavolta ha approfittato degli errori altrui per trionfare e rimettersi in corsa per un campionato sempre più imprevedibile. CONCRETO

ROSSI – voto 4: voleva alimentare le sue chance per il decimo titolo, visto il campionato pazzo, ma al secondo giro butta via l’occasione perdendo l’anteriore della sua M1. E aveva davvero il ritmo per tornare quantomeno sul podio. SPRECONE

P.ESPARGARO – voto 6,5: rimane sempre lì davanti e alla fine porta a casa un podio insperato. Punti importanti anche in chiave campionato, ma soprattutto per il morale. IN CRESCITA

BAGNAIA – voto 5,5: mostra un ritmo incredibile fin dall’inizio, passa oltre metà gara davanti poi l’anteriore della sua Ducati lo molla di colpo sul più bello. Un’occasione unica per centrare anche lu8i, come Morbidelli una settimana fa, il suo primo successo in MotoGP. E invece solo tanta amarezza. ILLUSO

MORBIDELLI – voto 5,5: per tutto il weekend è stato velocissimo, poi una partenza non delle migliori e la caduta di Aleix Esparagaro che lo porta in coda al gruppo, fino al recupero in nona posizione. Peccato perché poteva lottare ancora una volta per la vittoria. SFORTUNATO

DOVIZIOSO – voto 5: dopo i testi di lunedì sembrava davvero convinto di aver trovato la chiave di volta della sua Desmosedici, quella capace di fargli svoltare la stagione. E invece a Misano un’altra gara difficile, a metà gruppo. Alla fine un ottavo posto e la testa del Mondiale comunque a un battito di ciglia. Ma serve cambiare passo. LUMACA

QUARTARTARO – voto 5: non riesce mai ad essere realmente in lotta per la gara, nel finale riesce quantomeno a cercare di conquistare un podio ma poi finisce largo e una penalità lo piazza in quarta posizione. Calo netto quello del francese, sia dal punto di vista tecnico che mentale. INVOLUTO

MIR – voto 6,5: ancora una rimonta importante quella del pilota Suzuki, che stavolta però non solo centra il podio ma chiude solo dietro a Vinales. Crescita costante dello spagnolo, che ha mandato completamente in tilt il compagno di scuderia e ben più titolato Rins. SORPRESA
Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre 2020, 15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA