Milan, Davide Locatelli: «Troppo turnover, Pioli is not on fire»

Milan, Davide Locatelli: «Troppo turnover, Pioli is not on fire»

di Davide Locatelli

Bentornati al Mapei Stadium!!!... e come non far viaggiare la mente a un centinaio di giorni fa: che ricordi, che emozioni che eccitazione. Io ero là, e credetemi: posso dire IO C'ERO! Ma oggi è tutta un'altra storia, quarta di Serie A con un cammino ancora lunghissimo. Dopo le buone prove con Udinese, Atalanta e Bologna, il Milan è chiamato a confermare quanto di buono fatto e mantenere la testa della classifica.

Milan che a Reggio Emilia sembra partire meglio con un tiro di Pobega e poi di Leao, ma quando meno te lo aspetti: rigore per il Sassuolo. Si presenta capitan Berardi ma il nostro super Magic Mike lo ipnotizza e sventa il possibile 1-0.

Sassuolo che prende fiducia e ci prova per tutta la seconda parte del primo tempo, che però poi termina con il segno X.

Secondo tempo sulla falsa riga del primo. Con i 3 cambi (i titolari della squadra) non abbiamo prodotto chiare occasioni da goal. A conti fatti non ci sono azioni da segnalare. E’ mancata la qualità nell’ultimo passaggio.

IL MIO COMMENTO: va bene il turnover ma credo che in certe situazioni iniziare con la formazione più competitiva per assicurarsi il risultato e poi fare cambi in tranquillità, sia la scelta giusta. PIOLI oggi IS NOT ON FIRE.


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Agosto 2022, 22:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA